September 18, 2019
You can use WP menu builder to build menus

CONVEGNO NAZIONALE: La gestione ambientale strategica delle organizzazioni: nuovi standard, economia circolare, finanza verde

set 2, 2019 0

20 settembre 2019
Università degli Studi di Padova
PALAZZO DEL CAPITANIO – SALA DELLE EDICOLE
Piazza Capitaniato, 3 – Padova
PADOVA 

CONVEGNO NAZIONALE GGAICQ

La gestione ambientale strategica delle organizzazioni: nuovi standard, economia circolare, finanza verde

EVENTO Organizzato da

Schermata 2019-09-02 alle 22.33.35

In collaborazione con

Schermata 2019-09-02 alle 22.42.14

PRESENTAZIONE

Alla luce delle recenti evoluzioni normative in materia di Economia Circolare e del contesto istituzionale Europeo sempre più integrato in azioni per dare concretezza agli obiettivi di sviluppo sostenibile, il progettare nuovi servizi e prodotti rispettosi dell’ambiente è diventata la chiave per la competitività delle organizzazioni.

Lo scopo dell’incontro è quindi quello di fornire ai professionisti della qualità e della sostenibilità un quadro completo sui nuovi orizzonti verso cui il mondo degli standard e quindi quello delle organizzazioni sta guardando con un crescente interesse.
A tal proposito si andrà a presentare il quadro della normazione e delle certificazioni emergenti in materia di ambiente con uno sguardo particolare al futuro costituito dalla finanza “verde” in quanto possibile motore di una rivoluzione sostenibile delle organizzazioni italiane.

Lo scopo è altresì quello di offrire ai partecipanti l’opportunità di approfondire le loro conoscenze tecniche riguardo queste specifiche questioni.
L’evento è organizzato in collaborazione con il Gruppo Giovani AICQ dal CESQA – Centro Studi Qualità e Ambiente del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova, che da sempre è responsabile a livello organizzativo e di progettazione del Master in Gestione Ambientale Strategica.

L’iniziativa celebra inoltre il Convegno Nazionale annuale del Gruppo Giovani AICQ. Sarà anche l’occasione per presentare il Master in Gestione Ambientale Strategica in partenza da novembre 2019, che da sempre offre aggiornamenti e competenze per applicare gli strumenti di gestione ambientale nel mondo del lavoro.

GGAICQ, Gruppo Giovani dell’Associazione AICQ, raggruppa i soci tra i 20 e 40 anni, ha sede a Milano e rappresentanti su tutto il territorio nazionale.

 

DESTINATARI

  • Imprese che adottano e integrano politiche di sostenibilità PMI e startup innovative che hanno esigenze di nuove figure professionali.
  • Studenti, Laureandi e neolaureati
  • Istituzioni, Università, Associazioni di Categoria, Ordini Professionali, Enti di Formazione.

EVENTO A PARTECIPAZIONE GRATUITA

Previa registrazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili, tramite il link:
ModuloIscrizione

PROGRAMMA

14:45 – 15:15 Registrazione dei partecipanti
 
15:15 – 15:30 Introduzione e Saluti
Antonio SCIPIONI, Università di Padova, Presidente Aicq Triveneta
Marco MASSELLI, Coordinatore Gruppo Giovani Aicq Nazionale
Andrea FEDELE, Università di Padova, Referente GGAICQ – Aicq Triveneta
15:30 – 16:00 NUOVI STANDARD PER LA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE
Filippo TRIFILETTI, Direttore Generale ACCREDIA
16:00 – 16:30 LO STATO DELL’ARTE DELLA NORMAZIONE NAZIONALE SULL’ECONOMIA CIRCOLARE
Claudio ROSSO, Presidente AICQ Nazionale – Membro CT 057 UNI – Economia circolare
 16:30 -17:00 NUOVI STRUMENTI PER LA GESTIONE AMBIENTALE STRATEGICA
  Alessandro MANZARDO, Università di Padova
   Filippo ZULIANI, Università di Padova
17:00 – 17:30 CASO STUDIO AZIENDALE SULL’ECONOMIA CIRCOLARE
   Simone COLOMBO, Head of Corporate Sustainability OVS s.p.a.
 
17:30 -18:00 LA FINANZA VERDE: SVILUPPI E PROSPETTIVE
Aldo RAVAZZI DOUVAN, OIFS – Osservatorio Italiano sulla Finanza Sostenibile, Ministero dell’Ambiente, AT Sogesid
Moderatore Prof. Antonio SCIPIONI

 

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

CESQACentro Studi Qualità Ambiente – Dipartimento di Ingegneria Industriale – Università di Padova
Via Marzolo, 9 – 35121 Padova (PD)
Tel. 049 827 5539

email: cesqa@unipd.it

brochure

Corso di formazione: L’ACCREDITAMENTO DEI PRODUTTORI DI MATERIALI DI RIFERIMENTO: LA NUOVA NORMA ISO 17034 ED I REGOLAMENTI DI ACCREDIA

ago 22, 2019 0

27 Novembre 2019
Zona Stanga/Università,
l’indirizzo preciso verrà comunicato a breve
 Padova

Corso di formazione per laboratori
Con approfondimenti teorico-pratici ed esempi applicativi

SpinLife Aicq Accredia new

I materiali di riferimento sono ampiamente utilizzati nei processi di misurazione riguardanti la validazione dei metodi di prova, lataratura e il controllo qualità. Sono impiegati anche nei confronti interlaboratorio per la validazione dei metodi e per la valutazione delle prestazioni dei laboratori partecipanti. La dimostrazione della competenza tecnica dei produttori di materiali di riferimento(RMP) è un requisito fondamentale per assicurare la qualità del materiale prodotto e immesso sul mercato. La richiesta di nuovimateriali di riferimento sta crescendo come conseguenza della necessità di avere risultati comparabili e affidabili. La norma ISO17034 descrive i requisiti generali per la competenza dei RMP, inclusi i materiali di riferimento certificati. Essa sostituisce la guida ISO 34 e recepisce, per le misurazioni da eseguire sui materiali, la norma ISO/IEC 17025 o, qualora riguardanti la medicina di laboratorio, la ISO 15189. I produttori di materiali di riferimento conformi alla norma ISO 17034, operano anche, per la parte ri- guardante il loro sistema di gestione per la qualità, in conformità con i principi della ISO 9001.

Il corso vuole essere di supporto ai RMP per dimostrare la loro competenza nel produrre e fornire materiali di riferimento (RM) e/o materiali di riferimento certificati (CRM), che saranno usati per le tarature, le analisi e i controlli qualità nei laboratori di prova etaratura. L’obiettivo principale sarà quello di approfondire e discutere i requisiti della norma ISO 17034 e i regolamenti.

brochure

Obbiettivo del corso

Analizzare e discutere i requisiti della norma ISO 17034 per poter progettare e implementare un sistema di gestione che permetta l’accreditamento come produttore di materiali di riferimento

DOCENTI

Ing. Giulia Suriani, Funzionario Tecnico Dipartimento Laboratori di Taratura di ACCREDIA
Dott.ssa Enrica Pessana Funzionario Tecnico Dipartimento Laboratori di Taratura di ACCREDIA

 CONTENUTI

  • Introduzione sui materiali di riferimento e sull’accreditamento
  • Presentazione della norma ISO 17034:2016
  • Presentazione del Regolamento Generale RG-18 e Regolamento Tecnico RT-34 – ACCREDIA-DT
  • Presentazione del Certificato di Accreditamento ed Allegato
  • Test finale sull’efficacia della formazione

A CHI E’ RIVOLTO

  • Produttori di materiali di riferimento accreditati.
  • Aziende interessate all’accreditamento come Produttori di Materiali di Riferimento.
  • Aziende interessate all’estensione dell’accreditamento come Produttori di Materiali di Riferimento

DURATA

Ore 9.30 – 16.30

 SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35131 – Padova
Cell. +39 366 3368232
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail: info@spinlife.it

QUOTA E PROCEDURA DI ISCRIZIONE

€ 200 + IVA a partecipante.

Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda € 150 + IVA a partecipante

Per iscriversi è necessario compilare il «Modulo iscrizione corso»  ModuloIscrizione

Termine iscrizioni il giorno 20/11/2019.

Massimo 15 posti disponibili. Verrà rilasciato l’attestato di partecipazione

 

CORSO : La norma ISO/IEC 17025:2017 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura”: le novità della revisione e le modalità di adeguamento nei laboratori di prova

ago 22, 2019 0

30 Ottobre 2019
Zona Stanga/Università,
l’indirizzo preciso verrà comunicato a breve
 Padova

Spinlife-UniPD-Cesqua-Aicq -- Accredia

La revisione della norma ISO/IEC 17025 pubblicata a novembre 2017, è arrivata dopo 12 anni dalla precedente revisione del 2005 che nella sostanza non aveva portato a cambiamenti sostanziali rispetto alla versione del 2000. Con questa nuova versione le modifiche invece sono di non poco conto e interessano sia i requisiti tecnici, che quelli gestionali. Innanzitutto la norma possiede una nuova struttura, suddivisa in 5 parti, strettamente allineata con tutti gli standard della serie 17000. Particolare enfasi viene data dalla norma agli aspetti di imparzialità e di riservatezza, e una maggiore attenzione alle comunicazioni verso i clienti, in particolare delle regole decisionali che permettono al laboratorio di formulare dichiarazioni di conformità a specifici requisiti. La nuova norma si esprime con maggior chiarezza su alcuni requisiti tecnici, ad esempio per il campionamento dettaglia meglio le registrazioni da effettuare, e sulla gestione delle tecnologie di informazione. La visione per processi delle attività del laboratorio è da considerare altra importante novità della norma. Come tutti i cambiamenti, l’adeguamento alla nuova norma richiederà uno sforzo ai laboratori, ma porterà ad indubbi vantaggi se adeguatamente e consapevolmente gestito.

 Obbiettivo del corso

Acquisire le conoscenze e gli strumenti per riesaminare e adeguare il Sistema di Gestione del proprio laboratorio alla revisione della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025.

Destinatari del corso

Direzione del laboratorio, Responsabili tecnici di laboratorio, Responsabili del sistema di gestione, Responsabili di settore, Tecnici di laboratorio, Consulenti.

Prerequisiti

Conoscenza della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025: 2005 e dell’applicazione nei laboratori di prova.

Esame

E’ previsto un test finale di apprendimento

Attestato

A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di frequenza.

Durata e frequenza

1 giorno

Orario

9.00-13.00 14.00-18.00

Programma Generale

  1. La ISO/IEC 17025: la struttura, le principali modifiche e i nuovi requisiti introdotti
  2. L’impostazione del sistema e il campo di applicazione
  3. La gestione della imparzialità e della riservatezza
  4. I requisiti organizzativi, il ruolo e le responsabilità della direzione del laboratorio
  5. Le risorse per l’attuazione dei processi: personale, strutture, apparecchiature e materiali, riferibilità metrologica, fornitori esterni
  6. I processi del laboratorio: dal riesame delle richieste all’emissione dei rapporti di prova
  7. I processi del laboratorio: le novità introdotte in merito a validazione dei metodi, assicurazione qualità e dichiarazioni di conformità
  8. I processi del laboratorio: la gestione dei reclami e delle non conformità, il controllo dei dati e la gestione delle informazioni
  9. requisiti del sistema di gestione: confronto tra l’Opzione A e la norma ISO 9001:2015 (Opzione B)
  10. La gestione del miglioramento secondo la nuova norma e la ISO 9001:2015 nell’ambito del laboratorio di prova

Informazioni e iscrizioni

Segreteria Organizzativa:
Spin Life – Spin-off dell’Università di Padova Via E. degli Scrovegni 29, 35121 Padova
Tel. 049 827 16 13
Cel. +39 366 33 68 232
mail: info@spinlife.it

Per completare l’iscrizione inviare la Scheda allegata alla brochure all’indirizzo info@spinlife.it ed effettuare il pagamento secondo le indicazioni riportate

Termine iscrizioni: 23 ottobre 2019

Costo

Per i Soci AICQ importo € 250,00 +IVA

Per i Non Soci importo € 300,00 + IVA

brochure

CORSO:L’incertezza di misura e la valutazione della conformità a fronte dei nuovi requisiti della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018 sulle regole decisionali

ago 22, 2019 0

28 Ottobre 2019
Zona Stanga/Università,
l’indirizzo preciso verrà comunicato a breve
 Padova

Corso di formazione per laboratori
Con approfondimenti teorico-pratici ed esempi applicativi

SpinLife Aicq Accredia new

PRESENTAZIONE DEL CORSO

Obiettivi

Acquisire le conoscenze per:

  • interpretare correttamente i nuovi requisiti della norma
  • riconoscere i fattori critici che minano l’affidabilità dell’incertezza di misura
    calcolata, e come ridurli al fine di garantire una corretta valutazione della conformità
  • definire le regole decisionali e il rischio associato di prendere decisioni errate
  • informare il cliente sull’incertezza e sul suo corretto utilizzo.

Programma

  • Test di ingresso*
  • Incertezza e regole decisionali nella nuova norma
  • Nuovi approcci di calcolo per una incertezza di misura realistica ed affidabile
  • L’incertezza “obiettivo” (Target Uncertainty)
  • La fiducia e il rischio
  • Le regole decisionali e il rapporto con il cliente
  • Il rapporto di prova
  • Test di uscita con autovalutazione del’apprendimento*

*Questionario composto da 12 domande e 3 risposte per ogni domanda, di cui una sola corretta. Il questionario viene proposto ai partecipanti prima e dopo il corso. Il test iniziale ha lo scopo di individuare i punti critici su cui focalizzare l’attenzione. Il test in uscita ha il duplice scopo di quantificare, tramite autovalutazione, le conoscenze acquisite

CONTENUTI

  • La nuova norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018, con particolare riferimento ai requisiti per la stima dell’incertezza e alla scelta delle regole decisionali
  • L’incertezza di misura e la riduzione dei fattori critici che la determinano
  • Le regole decisionale e la gestione del rischio associato
  • Modalità per informare correttamente il cliente in base ai risultati delle prove e all’incertezza associata

DOCENTE:

  • Dott. Alessandro Grigato (AICQ Laboratori, ex Dirigente Chimico ARPAV)

A CHI È RIVOLTO

Personale coinvolto nei processi di garanzia della qualità dei risultati nei laboratori di prova. Personale responsabile della formulazione dei giudizi di conformità nei rapporti di prova

COSTO: € 280 + IVA a partecipante
Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda: € 230 + IVA

ISCRIZIONI: Massimo 20 posti disponibili

Termine iscrizioni: 22 ottobre 2019

ModuloIscrizione

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Spin Life s.r.l.
Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35131 – Padova
Cell. +39 366 3368232
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail:  formazione@spinlife.it
info@spinlife.it

 

CORSO: Le carte di controllo nel laboratorio di prova: uno strumento per la rilevazione e il contenimento dei rischi sulla validità dei risultati

ago 21, 2019 0

11 Ottobre 2019
Zona Stanga/Università,
l’indirizzo preciso verrà comunicato a breve
 Padova

Corso di formazione per laboratori
Con approfondimenti teorico-pratici ed esempi applicativi

SpinLife Aicq Accredia new

PRESENTAZIONE DEL CORSO

Obiettivi

Acquisire le conoscenze per:

  • Costruire e utilizzare i vari tipi di carte di controllo al fine di catturare gli scostamenti sistematici e di rilevare le linee di tendenza con il miglior rapporto costi/benefici,
  • Selezionare le regole decisionali sul “fuori controllo” idonee ai processi analitici evitando quelle specifiche per i processi industriali,
  • Impiegare il controllo di processo come strumento fondamentale per la garanzia della affidabilità dei risultati e per il contenimento dei relativi rischi.

Programma

  • Test di ingresso*
  • Concetti di base
  • Il controllo di processo e la gestione del rischio nella UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018
    Le distribuzioni, l’intervallo di fiducia
  • A caccia degli errori sistematici!
  • Costruzione e utilizzo delle carte X, Xm, R, r% e a limiti predefiniti secondo NT TR 569 2018
  • L’ interpretazione e la revisione delle carte di controllo
  • Test di uscita con autovalutazione dell’apprendimento*

*Questionario composto da 12 domande e 3 risposte per ogni domanda, di cui una sola corretta. Il questionario viene proposto ai partecipanti prima e dopo il corso. Il test iniziale ha lo scopo di individuare i punti critici su cui focalizzare l’attenzione. Il test in uscita ha il duplice scopo di quantificare, tramite autovalutazione, le conoscenze acquisite

CONTENUTI

  • Le carte di controllo e la gestione del rischio nella UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018
  • Costruzione ed utilizzo di carte di controllo applicabili ai processi dei laboratori di prova.
  • Valutazione delle tendenze e delle situazioni di fuori controllo con regole pertinenti ai processi di laboratorio, alternative alle regole classiche utilizzate in ambito industriale.
  • Definizione delle modalità e frequenze dei controlli sulla base dei rischi e delle opportunità.
  • Valutazione della “capacità” del processo monitorato ed altri utili impieghi delle carte di controllo.

DOCENTE:

  • Dott. Alessandro Grigato (AICQ Laboratori, ex Dirigente Chimico ARPAV)

A CHI È RIVOLTO

Personale tecnico coinvolto nei processi di garanzia della validità dei risultati nei laboratori di prova.
Personale preposto alla valutazione dei rischi che possono gravare sull’affidabilità dei risultati.
Responsabili di laboratorio e dei sistemi di gestione.

COSTO: € 280 + IVA a partecipante
Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda: € 230 + IVA

ISCRIZIONI: Massimo 20 posti disponibili

Termine iscrizioni: 4 ottobre 2019

ModuloIscrizione

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Spin Life s.r.l.
Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35131 – Padova
Cell. +39 366 3368232
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail: formazione@spinlife.it
info@spinlife.it

CORSO: AUDITOR/LEAD AUDITOR, SISTEMI DI GESTIONE PER LA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI UNI EN ISO 45001:2018

ago 6, 2019 0

CORSO DI FORMAZIONE
AUDITOR/LEAD AUDITOR, SISTEMI DI GESTIONE PER PER LA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI
UNI EN ISO 45001:2018

(MODULO B – 24 ORE)

7,8 e 9 ottobre 2019
Viale Sanremo, 36
Spinea (VE)

OrganizzatoDa

l corso vuole fornire gli strumenti pratici per acquisire le capacità e le competenze professionali specifiche necessarie per svolgere la funzione di Auditor dei Sistemi di gestione per la Salute e Sicurezza dei Lavoratori secondo la Norma UNI EN ISO 45001:2018.

Questo corso è qualificato e riconosciuto AICQ-SICEV

Obbiettivo del corso

Il corso ha lo scopo di illustrare i requisiti e fornire strumentipratici per la verifica dell’efficacia di un sistema di gestione per lasalute e sicurezza dei lavoratori.

Destinatari del corso

Consulenti, liberi professionisti e in generale a tutti coloro che lavorano in aziende certificate e non; Auditor di prima, seconda e terza parte. Il corso è la base necessaria per il percorso di auditor di 3° parte ed è riconosciuto AICQ-SICEV.

Qualifiche:

Il corso è valido per:

  • l’aggiornamento alla norma ISO 45001 per qualifica di Auditor di Terza parte BS OHSAS 18001 (Attestato rilasciato da AICQ SICEV)
  • qualifica di Auditor di Terza Parte per i Sistemi di Gestione SSL ai sensi della norma ISO 45001:2018 (Attestato rilasciato da AICQ SICEV) per chi sia già in possesso della medesima qualifica per altri schemi di certificazione (per es, SGA, SGSSL)
  • qualifica di Auditor interno per i Sistemi di Gestione per SSL ai sensi della norma ISO 45001:2018 (Attestato rilasciato da AICQ Triveneta)

NOTA: con la frequenza di ulteriori due giorni (Modulo A)comuni a tutti gli schemi di certificazione, potrà essere conseguita la qualifica di Auditor di terza parte – (corso in programmazione entro il 2019)

Orario

08:30 – 12:30 / 13:30 – 17:30

Programma del corso

  • temi chiave delle Norme: BS OHSAS 18001:2007 e UNI ISO 45001:2018
  • Le innovazioni della nuova Norma ISO 45001 :2018 – HLS
  • I vantaggi della HLS: Integrazione dei Sistemi di Gestione Qualità Ambiente Sicurezza
  • Gli Standard: ISO 19011:2018, ISO 17021-1:2015, IAF MD22:2018, ISO 17021-10:2018
  • esempi applicativi di riferimento quali: programma, piano di Audit, liste di riscontro, rapporto di Audit
  • Applicazione delle tecniche di Audit Comunicazione Interpersonale, comportamento dell’auditor
  • Confronto Norme ISO 9001:2015, ISO 14001:2015, ISO 45001:2018
  • analisi delle Cogenze sulla sicurezza riferite alle Norme
  • Audit di un SGSS: stage 1 e stage2
  • valutazione e analisi documentale:
  • Procedure SGSS
  • DVR

Costo

Quota per la partecipazione è di € 750 +IVA

Sono previsti SCONTI per i soci AICQ Triveneta e/o pluri iscrizioni aziendali
Sono previste inoltre agevolazioni sul costo dei corsi per tutte le persone attualmente in “stato di disoccupazione”

Informazioni e iscrizioni

AICQ Triveneta
mail: info@aicqtv.net
tel: 351 0800386

La partecipazione al corso è subordinata a regolare iscrizione, da effettuarsi il modulo che segue  via e-mail alla segreteria organizzativa: info@aicqtv.net entro il 30/09/2019.

ModuloIscrizione

 

CORSO: AUDITOR/LEAD AUDITOR, SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ UNI EN ISO 9001:2015

ago 5, 2019 0

CORSO DI FORMAZIONE
AUDITOR/LEAD AUDITOR, SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ
UNI EN ISO 9001:2015

(MODULO B – 24 ORE)

6,7 e 8 settembre 2019
Viale Sanremo, 36
Spinea (VE)

OrganizzatoDa

Il corso vuole fornire gli strumenti pratici per acquisire le capacità e le competenze professionali specifiche necessarie per svolgere la funzione di Auditor dei Sistemi di gestione della Qualità secondo la Norma UNI EN ISO 9001:2015.

Questo corso è qualificato e riconosciuto AICQ-SICEV

Obbiettivo del corso

Il corso ha lo scopo di illustrare i requisiti e fornire strumenti pratici per la verifica dell’efficacia di un sistema di gestione per la qualità.

Destinatari del corso

Consulenti, liberi professionisti e in generale a tutti coloro che lavorano in aziende certificate e non; Auditor di prima, seconda e terza parte. Il corso è la base necessaria per il percorso di auditor di 3° parte ed è riconosciuto AICQ-SICEV

Qualifiche:

Il corso è valido per:

  • l’aggiornamento alla versione 2015 della norma per qualifica di Auditor di Terza parte (Attestato rilasciato da AICQ SICEV)

  • qualifica di Auditor di Terza Parte per i Sistemi di Gestione per la Qualità ai sensi della norma ISO 9001:2015 (Attestato rilasciato da AICQ SICEV) per chi sia già in possesso della medesima qualifica per altri schemi di certificazione (per es, SGA, SGSSL)
  • qualifica di Auditor interno per i Sistemi di Gestione per la Qualità ai sensi della norma ISO 9001:2015 (Attestato rilasciato da AICQ Triveneta)

    NOTA: con la frequenza di ulteriori due giorni (Modulo A) comuni a tutti gli schemi di certificazione, potrà essere conseguita la qualifica di Auditor di terza parte – (corso in programmazione entro il 2019)

Orario

08:30 – 12:30 / 13:30 – 17:30

Programma del corso

  • Legislazione settore Qualità: Panorama normativo;
  • Sistema di Gestione per la Qualità;
  • Il sistema di gestione aziendale: logiche di sistema;
  • UNI EN ISO 9001:2015: terminologia, principi e requisiti della norma;
  • Requisiti del sistema di gestione per la qualità: la norma UNI EN ISO 9001, concetti e fondamenti della gestione dei rischi (minacce e opportunità) lungo tutta la catena di fornitura, le tecniche di analisi organizzativa, la valutazione di efficacia dei processi;
  • La struttura di alto livello (HLS) delle norme ISO 9001 – ISO 9004;
  • Analisi del contesto nell’ambito dei SGQ, inclusa identificazione delle parti interessate; le loro esigenze ed aspettative;
  • Gestione del cambiamento; l’efficace valutazione dei processi del SGQ, la gestione delle esclusioni dei requisiti;
  • Il ruolo delle risorse e della direzione, il ruolo del Sistema Informativo e delle informazioni documentate;
  • Il controllo operativo e la gestione e misura dei processi;
  • La misura delle prestazioni;
  • Il miglioramento
  • Funzionamento di un Sistema di Gestione per la Qualità;
  • Lavoro di gruppo: verifica della conformità di un sistema di gestione della Qualità;
  • Caso di studio: identificazione non conformità, osservazioni, commenti;
  • Processi di supporto e Audit in un Sistema di Gestione per la Qualità;
  • Esercitazioni pratiche
  • Caso di Studio: processo di Audit, osservazioni, commenti;
  • Prova finale.

Costo

Quota per la partecipazione è di € 750 +IVA

Sono previsti SCONTI per i soci AICQ Triveneta e/o pluri iscrizioni aziendali
Sono previste inoltre agevolazioni sul costo dei corsi per tutte le persone attualmente in “stato di disoccupazione”

Informazioni e iscrizioni

AICQ Triveneta
mail: info@aicqtv.net
tel: 351 0800386

La partecipazione al corso è subordinata a regolare iscrizione, da effettuarsi il modulo che segue  via e-mail alla segreteria organizzativa: info@aicqtv.net entro il 30/08/2019.

ModuloIscrizione

CORSO: Auditor/Lead Auditor Nuova ISO 9001:2015

giu 9, 2019 0

1,2,3 e 11,12 Luglio 2019
Viale Sanremo, 36
Spinea (VE)

OrganizzatoDa

Il corso AUDITOR/ LEAD AUDITOR 9001:2015 è strutturato per approfondire i principi della gestione della Qualità secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015 e la metodologia prevista dalla norma UNI EN ISO 19011 sugli AUDIT e per fornire le necessarie competenze, anche con esempi pratici ed esercitazioni, alle figure professionali, aziendali e non, che intendono svolgere AUDIT sui Sistemi di Gestione per la Qualità.

Questo corso è riconosciuto AICQ-SICEV per la qualificazione ai registri professionali di Auditor di SGQ.

 Obbiettivo del corso

Il corso vuole fornire gli strumenti pratici per acquisire le capacità e le competenze professionali specifiche necessarie per svolgere la funzione di Auditor dei Sistemi di gestione della Qualità. Obiettivi principali saranno:

  • Analizzare le norme UNI CEI ISO/IEC 17021-1:2015 e UNI EN ISO 19011:2012 per valutarne le interazioni ed impatti sulla gestione degli audit;
  • Fornire le conoscenze teoriche ed operative per eseguire la valutazione della corretta applicazione e dell’efficacia di un Sistema di Gestione per la Qualità a norma ISO 9001:2015;
  • Pianificare, preparare ed eseguire in modo efficace gli audit di 2° e 3° parte, in accordo alla norma ISO 9001:2015, UNI CEI ISO/IEC 17021-1:2015 e UNI EN ISO 19011:2012.

Destinatari del corso

Consulenti, liberi professionisti e in generale a tutti coloro che lavorano in aziende certificate e non; Auditor di prima, seconda e terza parte. Il corso è la base necessaria per il percorso di auditor di 3° parte ed è riconosciuto AICQ-SICEV

Attestato

  • Certificato di superamento del corso auditor/lead auditor SGQ, in caso di esito positivo dell’esame finale del corso.

Questo certificato è valido per l’iter d’iscrizione ai registri AICQ-SICEV per Auditor/Lead Auditor SGQ.

  • Certificato di partecipazione al corso, nel caso in cui l’esame finale non venga superato ovvero il discente decida di non affrontarlo.

Nel caso di esito negativo dell’esame, il partecipante può ripetere la prova di esame entro 12 mesi dalla data di termine del corso senza costi di iscrizione.

Durata e frequenza

Un totale di 40 ore suddivise in più lezioni.

Solitamente i corsi seguono questi orari ma possono variare a seconda delle esigenze dei partecipanti:

Orario

08:30 – 12:30 / 13:30 – 17:30

Programma Generale

Prima giornata 1 luglio 2019

  • Sistema di accreditamento e certificazione, Nazionale ed Europeo;
  • Sistema di Gestione per la Qualità;
  • Legislazione;
  • Settore Qualità: panorama normativo;
  • Il Sistema di Gestione aziendale: logiche di sistema;
  • UNI EN ISO 9001:2015: terminologia, principi e requisiti della norma;
  • Esercitazioni Pratiche.

Seconda Giornata 2 luglio 2019

  • Requisiti del Sistema di Gestione per la Qualità: la norma UNI EN ISO 9001, concetti e fondamenti della gestione dei rischi (minacce e opportunità) lungo tutta la catena di fornitura, le tecniche di analisi organizzativa, la valutazione di efficacia dei processi;
  • La struttura di alto livello (HLS) delle norme ISO 9001:2015 e le altre norme della famiglia per un’applicazione efficace;
  • Analisi del contesto nell’ambito dei SGQ, inclusa identificazione delle parti interessate; le loro esigenze ed aspettative;
  • Gestione del cambiamento; l’efficace valutazione dei processi del SGQ;
  • Il ruolo delle risorse, della direzione, le modalità del Sistema Informativo e delle informazioni documentate;
  • Il controllo operativo e la gestione e misura dei processi;
  • La misura dell’efficacia e delle prestazioni;
  • Il miglioramento.

Terza giornata 3 luglio 2019

  • Funzionamento di un Sistema di Gestione per la Qualità;
  • Le norme di supporto alla ISO 9001:2015;
  • Lavoro di gruppo: verifica della conformità di un Sistema di Gestione per la Qualità;
  • Caso di studio: identificazione non conformità, osservazioni, commenti;
  • Processi di supporto e Audit in un Sistema di Gestione per la Qualità;
  • Caso di Studio: processo di Audit, osservazioni, commenti;
  • Prova finale.

Quarta giornata 11 luglio 2019

  • Sistema di accreditamento e certificazione, Nazionale ed Europeo;
  • La gestione delle Non Conformità: Trattamenti ed Azioni Correttive;
  • Tipologia di Audit;
  • ISO 19011: struttura, principi dell’attività di audit, gestione del programma di audit (cap. da 1 a 5);
  • Le norme che regolano l’attività di Auditing;
  • Role planning;
  • Test di Apprendimento di fine giornata.

Quinta giornata 12 luglio 2019

  • Guida alla conduzione di un Audit (ISO 19011);
  • Competenza e valutazione degli Auditor (ISO 19011) e le relazioni con la norma ISO/IEC 17021;
  • Role planing;
  • Test di Apprendimento;
  • Test finale sul modulo (esame scritto).

Costo

Quota per la partecipazione alle 40 ore: € 1100 +IVA
Quota per la partecipazione alle 24 ore: € 750 +IVA

Sono previsti SCONTI per i soci AICQ Triveneta e/o pluri iscrizioni aziendali

Informazioni e iscrizioni

AICQ Triveneta
mail: filippo.aguiari@aicqtv.net
tel: 3510800386

La partecipazione al corso è subordinata a regolare iscrizione, da effettuarsi il modulo che segue  via e-mail alla segreteria organizzativa: filippo.aguiari@aicqtv.net entro il 29/06/2019.

ModuloIscrizione

CORSO : La norma ISO/IEC 17025:2017 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura”: le novità della revisione e le modalità di adeguamento nei laboratori di prova

mag 31, 2019 0

18 luglio 2019
presso Aula lezioni BassiLab
Via U. Bassi 60 – Padova

Spinlife-UniPD-Cesqua-Aicq -- Accredia

La revisione della norma ISO/IEC 17025 pubblicata a novembre 2017, è arrivata dopo 12 anni dalla precedente revisione del 2005 che nella sostanza non aveva portato a cambiamenti sostanziali rispetto alla versione del 2000. Con questa nuova versione le modifiche invece sono di non poco conto e interessano sia i requisiti tecnici, che quelli gestionali. Innanzitutto la norma possiede una nuova struttura, suddivisa in 5 parti, strettamente allineata con tutti gli standard della serie 17000. Particolare enfasi viene data dalla norma agli aspetti di imparzialità e di riservatezza, e una maggiore attenzione alle comunicazioni verso i clienti, in particolare delle regole decisionali che permettono al laboratorio di formulare dichiarazioni di conformità a specifici requisiti. La nuova norma si esprime con maggior chiarezza su alcuni requisiti tecnici, ad esempio per il campionamento dettaglia meglio le registrazioni da effettuare, e sulla gestione delle tecnologie di informazione. La visione per processi delle attività del laboratorio è da considerare altra importante novità della norma. Come tutti i cambiamenti, l’adeguamento alla nuova norma richiederà uno sforzo ai laboratori, ma porterà ad indubbi vantaggi se adeguatamente e consapevolmente gestito.

 Obbiettivo del corso

Acquisire le conoscenze e gli strumenti per riesaminare e adeguare il Sistema di Gestione del proprio laboratorio alla revisione della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025.

Destinatari del corso

Direzione del laboratorio, Responsabili tecnici di laboratorio, Responsabili del sistema di gestione, Responsabili di settore, Tecnici di laboratorio, Consulenti.

Prerequisiti

Conoscenza della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025: 2005 e dell’applicazione nei laboratori di prova.

Esame

E’ previsto un test finale di apprendimento

Attestato

A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di frequenza.

Durata e frequenza

1 giorno

Orario

9.00-13.00 14.00-18.00

Programma Generale

  1. La ISO/IEC 17025: la struttura, le principali modifiche e i nuovi requisiti introdotti
  2. L’impostazione del sistema e il campo di applicazione
  3. La gestione della imparzialità e della riservatezza
  4. I requisiti organizzativi, il ruolo e le responsabilità della direzione del laboratorio
  5. Le risorse per l’attuazione dei processi: personale, strutture, apparecchiature e materiali, riferibilità metrologica, fornitori esterni
  6. I processi del laboratorio: dal riesame delle richieste all’emissione dei rapporti di prova
  7. I processi del laboratorio: le novità introdotte in merito a validazione dei metodi, assicurazione qualità e dichiarazioni di conformità
  8. I processi del laboratorio: la gestione dei reclami e delle non conformità, il controllo dei dati e la gestione delle informazioni
  9. requisiti del sistema di gestione: confronto tra l’Opzione A e la norma ISO 9001:2015 (Opzione B)
  10. La gestione del miglioramento secondo la nuova norma e la ISO 9001:2015 nell’ambito del laboratorio di prova

Informazioni e iscrizioni

Segreteria Organizzativa:
Spin Life – Spin-off dell’Università di Padova Via E. degli Scrovegni 29, 35121 Padova
Tel. 049 827 16 13
Cel. +39 366 33 68 232
mail: info@spinlife.it

Per completare l’iscrizione inviare la Scheda allegata alla brochure all’indirizzo info@spinlife.it ed effettuare il pagamento secondo le indicazioni riportate

Costo

Per i Soci AICQ importo € 250,00 +IVA

Per i Non Soci importo € 300,00 + IVA

brochure

CORSO:Valutazione dell’incertezza di misura in chimica: dal calcolo metrologico ai più recenti approcci olistici per un corretto utilizzo dei risultati a fronte della nuova UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018

mag 3, 2019 0

5 Luglio 2019
Aula lezioni BassiLab,
via Ugo Bassi 60, Padova

Corso di formazione per laboratori
Con approfondimenti teorico-pratici ed esempi applicativi

SpinLife Aicq Accredia new

PRESENTAZIONE DEL CORSO

Obiettivi

Acquisire le conoscenze per:

  • applicare i vari approcci a disposizione: dal metrologico, valido per tutte le tipologie di misurazioni, alle più recenti tecniche più idonee alle misurazioni chimiche
  • scegliere l’opportuno approccio di calcolo al fine di ottimizzare il rapporto costi/benefici in funzione delle risorse e delle informazioni a disposizione
  • individuare i fattori critici che minano l’affidabilità dell’incertezza valutata e come ridurli al fine di garantire una corretta interpretazione dei risultati e l’eventuale valutazione della conformità ad un limite di legge o specifica
  • informare il cliente sul significato dell’incertezza e sul suo corretto utilizzo

Programma

  • Test di ingresso*
  • Concetti di base
  • Perché la G.U.M. – Guide to the expression of Uncertainty in Measurement (JCGM100:2008)
  • La G.U.M. e l’approccio metrologico nelle sue varie applicazioni
  • L’approccio olistico ovvero il ricorso ai dati di riproducibilità
  • Recenti approcci alternativi da dati di esattezza e di precisione a lungo termine
  • Espressione ed utilizzo dell’incertezza
  • Test di uscita con autovalutazione del’apprendimento*

*Questionario composto da 12 domande e 3 risposte per ogni domanda, di cui una sola corretta. Il questionario viene proposto ai partecipanti prima e dopo il corso. Il test iniziale ha lo scopo di individuare i punti critici su cui focalizzare l’attenzione. Il test in uscita ha il duplice scopo di quantificare, tramite autovalutazione, le conoscenze acquisite

CONTENUTI

  • Concetti di base sulla stima dell’incertezza di misura
  • La guida G.U.M. – Guide to the expression of Uncertainty in Measurement
  • Stima dell’incertezza: approccio metrologico
  • Stima dell’incertezza: approccio olistico
  • Stima dell’incertezza: recenti approcci alternativi da dati di esattezza e di precisione
  • Espressione ed utilizzo dell’incertezza di misura

DOCENTE:

  • Dott. Alessandro Grigato (AICQ Laboratori, ex Dirigente Chimico ARPAV)

A CHI È RIVOLTO

Personale coinvolto nei processi di garanzia della qualità dei risultati nei laboratori di prova. Personale responsabile della formulazione dei giudizi di conformità nei rapporti di prova

COSTO: € 280 + IVA a partecipante
Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda: € 230 + IVA

ISCRIZIONI: Massimo 20 posti disponibili

Termine iscrizioni: 28 giugno 2019

ModuloIscrizione

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Spin Life s.r.l.
Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35131 – Padova
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail: info@spinlife.it

 

ATTI del CONVEGNO: La Qualità trasforma e migliora! Innovazione e cura delle relazioni

mag 3, 2019 0

Il 14 dicembre 2018, in occasione della settimana europea della qualità,
AICQ Education Triveneto, AICQ Nazionale, settore AICQ Education in collaborazione con la rete delle reti, indire, scuole del territorio hanno organizzato

IL X° CONVEGNO ANNUALE AICQ EDUCATION 
La qualità trasforma e migliora!  
Innovazione e cura delle relazioni 

IMG-20181214-WA0002

Schermata 2018-11-09 alle 15.50.00

Il Convegno si è offerto come modalità aperta e interattiva tipo open day a docenti, dirigenti ed esperti nella duplice modalità di relazioni sullo stato dell’arte delle tematiche presentate, la mattina e laboratori per la didattica in classe e l’organizzazione a scuola, nel pomeriggio.

Sul numero Gennaio/Febbraio 2019 della rivista QUALITA’ di AICQ  è stato pubblicato un articolo relativo al convegno.

Potete consultare l’articolo al seguente link:

Articolo

 

    IMG-20190104-WA0003           IMG-20181214-WA0009

 

Al link che segue potete trovare la brochure con il programma del convegno

brochure
Di seguito trovate i relatori  ed il relativo link alle loro presentazioni

 Paolo Senni  Presidente AICQ education Vedi 
Scuola 4.0 – Agenda 2030
 Nerino Arcangeli Aicq education Emilia Romagna, psicoterapeuta Vedi
La scuola-comunità: qualità delle relazioni e delle competenze chiave
Fabio Caon –Università Cà Foscari Venezia Vedi
Fabio Caon – Annalisa Bichese Università Cà Foscari Venezia Vedi 
La valutazione in contesti multiculturali: tra scienza e normativa
Dianora Bardi esperta in Nuove Tecnologie  Vedi
Impara digitale
Laboratorio n1: coordinamento di  Vedi
Sebastiano Pulvirenti Rete Faro e Francesca Carampin AICQ Triveneta
Presenti dirigenti scolastici e docenti
Rielaborazione Prof. Pietro Varotto
La rendicontazione sociale secondo noi

 

Apertura iscrizioni Convegno Nazionale Aicq Settore Costruzioni – Modelli organizzativi e certificazione: Strumenti utili per la prevenzione della corruzione?

mag 3, 2019 0

21 giugno 2019
Catania

Il Settore Costruzioni di Aicq organizza presso l’Università degli Studi di Catania – Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali – Aula Magna – in Via Vittorio Emanuele II, n. 49 – il Convegno Nazionale  “Modelli organizzativi e certificazione: Strumenti utili per la prevenzione della corruzione?”.
Evento gratuito pomeridiano, con iscrizione obbligatoria fino ad esaurimento posti in sala, vede accanto agli Interventi Istituzionali di ANAC, ACCREDIA e la Magistratura, una seconda parte dedicata a una tavola rotonda che coinvolgerà autorevoli esponenti degli Ordini Professionali e delle Associazioni di Categoria.

Descrizione 
I principi dell’Etica e della Legalità sono alla base della convivenza sociale e del corretto funzionamento della nostra società civile. Il fenomeno della corruzione che in Italia, a volte, assume aspetti così diffusi e capillari, stravolge questi principi, e quindi ogni buona e giusta regola di convivenza. La corruzione, oltre ad essere eticamente riprovevole, costituisce uno strumento di alterazione della libera concorrenza e rappresenta un oggettivo ostacolo alla crescita e alla competitività del Paese. Prendendo spunto dagli strumenti e/o modelli gestionali anticorruzione esistenti, partendo dal D.L.vo 231/2001 e dai Codici di Comportamento delle principali Associazioni di categoria, dalla Legge 190/2012 e dal Piano Nazionale Anticorruzione sviluppato da ANAC, dalla norma UNI ISO 37001, AICQ – Associazione Italiana Cultura Qualità – vuole dare un contributo al dibattito e alla tesi se tali “strumenti” possano essere  veramente utili nella prevenzione della corruzione. Nella speranza che il peggior periodo economico dall’ultimo dopoguerra, che stiamo vivendo, possa volgere al termine, è necessario che tutti i settori produttivi, e tra questi il settore delle costruzioni, si dotino degli strumenti necessari per un rilancio, sia in termini economici, che in termini etico comportamentali.

Il convegno vuole contribuire così allo sviluppo di una mentalità orientata alla gestione di tutti quei rischi che possono condizionare il successo di una organizzazione e la sua stessa permanenza sul mercato.

Per conoscere il programma nel dettaglio >>> Scarica la locandina

La partecipazione all’evento riconosce Crediti Formativi per l’aggiornamento professionale:
Ordine Architetti: n.° 4 CFP
Ordine Avvocati: n.° 3 CFP
Ordine Commercialisti: n.° 4 CFP
Ordine Ingegneri: n.° 4 CFP

Per l’iscrizione si rimanda al link:    https://forms.gle/XEEr5i6mRZvVHCsM6
Solo per gli  ingegneri ai fini del riconoscimento dei CFP, l’iscrizione deve avvenire anche sul sito www.fonding.ct.it compilando l’apposito “form”





CORSO:L’incertezza di misura e la valutazione della conformità a fronte dei nuovi requisiti della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018 sulle regole decisionali

mag 3, 2019 0

11 Giugno 2019
Aula lezioni BassiLab,
via Ugo Bassi 60, Padova

Corso di formazione per laboratori
Con approfondimenti teorico-pratici ed esempi applicativi

SpinLife Aicq Accredia new

PRESENTAZIONE DEL CORSO

Obiettivi

Acquisire le conoscenze per:

  • interpretare correttamente i nuovi requisiti della norma
  • riconoscere i fattori critici che minano l’affidabilità dell’incertezza di misura
    calcolata, e come ridurli al fine di garantire una corretta valutazione della conformità
  • definire le regole decisionali e il rischio associato di prendere decisioni errate
  • informare il cliente sull’incertezza e sul suo corretto utilizzo.

Programma

  • Test di ingresso*
  • Incertezza e regole decisionali nella nuova norma
  • Nuovi approcci di calcolo per una incertezza di misura realistica ed affidabile
  • L’incertezza “obiettivo” (Target Uncertainty)
  • La fiducia e il rischio
  • Le regole decisionali e il rapporto con il cliente
  • Il rapporto di prova
  • Test di uscita con autovalutazione del’apprendimento*

*Questionario composto da 12 domande e 3 risposte per ogni domanda, di cui una sola corretta. Il questionario viene proposto ai partecipanti prima e dopo il corso. Il test iniziale ha lo scopo di individuare i punti critici su cui focalizzare l’attenzione. Il test in uscita ha il duplice scopo di quantificare, tramite autovalutazione, le conoscenze acquisite

CONTENUTI

  • La nuova norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018, con particolare riferimento ai requisiti per la stima dell’incertezza e alla scelta delle regole decisionali
  • L’incertezza di misura e la riduzione dei fattori critici che la determinano
  • Le regole decisionale e la gestione del rischio associato
  • Modalità per informare correttamente il cliente in base ai risultati delle prove e all’incertezza associata

DOCENTE:

  • Dott. Alessandro Grigato (AICQ Laboratori, ex Dirigente Chimico ARPAV)

A CHI È RIVOLTO

Personale coinvolto nei processi di garanzia della qualità dei risultati nei laboratori di prova. Personale responsabile della formulazione dei giudizi di conformità nei rapporti di prova

COSTO: € 280 + IVA a partecipante
Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda: € 230 + IVA

ISCRIZIONI: Massimo 20 posti disponibili

Termine iscrizioni: 4 giugno 2019

ModuloIscrizione

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Spin Life s.r.l.
Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35131 – Padova
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail: info@spinlife.it

CORSO: LA GESTIONE DELLA PRIVACY NEI LABORATORI MEDICI. Il nuovo Regolamento UE 2016/679 GDPR

mar 25, 2019 0

14 maggio 2019
presso Aula lezioni BassiLab
Via U. Bassi 60 – Padova

Corso di formazione ECM

Organizzato

Il corso si prefigge lo scopo di aggiornare il professionista della sanità, con particolare attenzione all’attività dei laboratori di analisi, riguardo il sistema di protezione dei dati personali, esaminando principi generali e disciplina di dettaglio prevista dalla normativa di settore.

Destinatari del corso

Dirigenti, medici, biologi, chimici, biotecnologi, specializzandi e tecnici operanti presso laboratori medici e strutture sanitarie; tecnici sanitari di laboratori biomedici (TSLB); assistenti sanitari, professionisti operanti nel settore elettromedicale; consulenti privacy; consulenti di laboratori medici e strutture sanitarie.

Durata e frequenza

8 Ore

Il Corso è stato accreditato con il Programma Nazionale ECM (8 crediti formativi).

PROVIDER ECM: ENDOCORELAB SRL N. 6062

Sarà rilevata la presenza in sala in entrata e in uscita; L’attestato ECM sarà inviato ai partecipanti che supereranno la prova di verifica dell’apprendimento e che presenzieranno almeno al 80% dell’ attività formativa

Programma Generale

  • Il corso sarà suddiviso in 3 moduli:

    Introduzione: Le norme per i sistemi di gestione della qualità nei laboratorimedici e i requisiti sulla riservatezza , trattamento e conservazione dei dati.

    Primo modulo: nozioni fondamentali quali principi, definizioni e ambito di applicazione della normativa; tipologie di dati esistenti; liceità del trattamento; Informativa e consenso; Diritti dell’interessato; concetto di privacy by design e privacy by default; soggetti privacy e relative responsabilità; principio di accountability e documentazione obbligatoria; sicurezza dei dati; data breach; sanzionie autorità di controllo.

    Secondo modulo: liceità del trattamento, informativa e consenso in ambito sanitario; consenso informato e consenso privacy, best practice nella raccolta dei dati; comunicazione delle informazioni sanitarie a terzi; accoglienza e sale d’attesa; riprese audio e video nelle strutture sanitarie; dati sanitari e diritto del lavoro; dati relativi a patologie infettive; Fascicolo, dossier e cartella Sanitaria; Trial clinici e tutela della privacy; trattamento dei dati genetici; misure AgID.

    Terzo modulo: esame linee guida in ambito sanitario: fascicolo elettronico, dossier sanitario, referti on-line; sperimentazioni cliniche di medicinali; prescrizioni per trattamenti inerenti a dati sanitari, genetici, relativi allo stato di salute o alla vita sessuale.

     

Responsabile Scientifico

Avv. Riccardo Rocca – Iscritto al registro nazionale Data Protection Officer.
Nel 2018 ha acquisito la certificazione DPO UNI 11967:2017.

DOCENTI

Ing. Andrea Fedele
Avv. Riccardo Rocca
Avv. Filippo Lemmo – certificato DPO UNI 11967:2017
Michele Patella – IT Manager, certificato DPO UNI 11967:2017

Informazioni e iscrizioni

Massimo 20 posti disponibili – Termine iscrizioni: 10 maggio 2019

Per iscriversi compilare inviare la Scheda allegata alla brochure all’indirizzo info@spinlife.it ed effettuare il pagamento secondo le indicazioni riportate

Costo

€ 200,00 + IVA a Partecipante

Segreteria Organizzativa: Spin Life – Spin-off dell’Università di Padova
Via E.Degli Scrovegni 29,
35131 Padova
Tel. 049 827 16 13
mail: info@spinlife.it

brochure

CORSO: ACCREDITAMENTO ISO 15189 DEI LABORATORI MEDICI

mar 17, 2019 0

Padova, 7-8-9 Maggio 2019
Aula lezioni BassiLab, via Ugo Bassi 60 – Padova

Corso di formazione per laboratori medici

Con approfondimenti e working group

Accreditato con il Programma Nazionale ECM (31.2 crediti formativi)

Iso15189

CONTENUTI

Saranno introdotti i principi generali che contraddistinguono un sistema di gestione per la qualità, discussi i requisiti gestionali e tecnici previsti dalla norma ISO 15189 confrontandoli con i diversi standard per la gestione della qualità che un laboratorio medico potrebbe adottare. L’obiettivo del corso sarà perseguito tramite lezioni frontali fornendo inoltre approfondimenti specifici con analisi di casi studio: ciò permetterà lo sviluppo di strumenti operativi direttamente applicabili alle realtà dei singoli laboratori
Previsto esame finale e rilascio di attestato di superamento prova di apprendimento.

PROGRAMMA

  • Prima giornata (ore 9-18)
    •  I requisiti gestionali della norma ISO 15189 [Fedele]
    •  L’accreditamento secondo ISO 15189 [Pichini]
  •  Seconda giornata (ore 9-18)
    • I requisiti tecnici della norma ISO 15189 [Fedele]
  • Terza giornata (ore 9-18)
    •  Esempi applicativi della norma ISO 15189. Parte prima: fase pre-analitica e analitica [Cavallaro]
    •  Esempi applicativi della norma ISO 15189. Parte seconda: Gestione del personale e degli ambienti di lavoro, assicurazione qualità dei dati e fase post-analitica [Pradella]
    • Prova Finale

RESPONSABILE SCIENTIFICO

  • Antonio Scipioni – Università degli Studi di Padova – AICQ Triveneta

DOCENTI

  • Andrea Fedele – Università degli Studi di Padova
  • Alessandro Pichini – ACCREDIA (Dipartimento Laboratori di Prova)
  • Antonietta Cavallaro – ACCREDIA (Ispettore tecnico) – già Dirigente medico presso UOC di Microbiologia e Virologia dell’Azienda Ospedaliera di Padova
  • Marco Pradella – Commissione Qualità e Accreditamento SIPMEL – ULSS 2 Marca trevigiana

A CHI È RIVOLTO

  • Dirigenti, medici, biologi, chimici, biotecnologi, specializzandi e tecnici operanti presso laboratori medici e strutture sanitarie;
  • tecnici sanitari di laboratori biomedici (TSLB);
  • assistenti sanitari, professionisti operanti nel settore elettromedicale;
  • consulenti di laboratori medici e strutture sanitarie

COSTO:

€ 650 + IVA a partecipante
Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda è previsto uno sconto del 10%

ISCRIZIONI:

Massimo 20 posti disponibili – Termine iscrizioni: 30 Aprile 2019
Per iscriversi compilare il «Modulo iscrizione corso»

ModuloIscrizione

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Spin Life s.r.l.
Spin-off dell’Università di Padova
Via E.Degli Scrovegni 29, 35131 – Padova
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail: info@spinlife.it

CORSO : La norma ISO/IEC 17025:2017 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura”: le novità della revisione e le modalità di adeguamento nei laboratori di prova

mar 16, 2019 0

6 maggio 2019
presso Aula lezioni BassiLab
Via U. Bassi 60 – Padova

Spinlife-UniPD-Cesqua-Aicq -- Accredia

La revisione della norma ISO/IEC 17025 pubblicata a novembre 2017, è arrivata dopo 12 anni dalla precedente revisione del 2005 che nella sostanza non aveva portato a cambiamenti sostanziali rispetto alla versione del 2000. Con questa nuova versione le modifiche invece sono di non poco conto e interessano sia i requisiti tecnici, che quelli gestionali. Innanzitutto la norma possiede una nuova struttura, suddivisa in 5 parti, strettamente allineata con tutti gli standard della serie 17000. Particolare enfasi viene data dalla norma agli aspetti di imparzialità e di riservatezza, e una maggiore attenzione alle comunicazioni verso i clienti, in particolare delle regole decisionali che permettono al laboratorio di formulare dichiarazioni di conformità a specifici requisiti. La nuova norma si esprime con maggior chiarezza su alcuni requisiti tecnici, ad esempio per il campionamento dettaglia meglio le registrazioni da effettuare, e sulla gestione delle tecnologie di informazione. La visione per processi delle attività del laboratorio è da considerare altra importante novità della norma. Come tutti i cambiamenti, l’adeguamento alla nuova norma richiederà uno sforzo ai laboratori, ma porterà ad indubbi vantaggi se adeguatamente e consapevolmente gestito.

 Obbiettivo del corso

Acquisire le conoscenze e gli strumenti per riesaminare e adeguare il Sistema di Gestione del proprio laboratorio alla revisione della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025.

Destinatari del corso

Direzione del laboratorio, Responsabili tecnici di laboratorio, Responsabili del sistema di gestione, Responsabili di settore, Tecnici di laboratorio, Consulenti.

Prerequisiti

Conoscenza della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025: 2005 e dell’applicazione nei laboratori di prova.

Esame

E’ previsto un test finale di apprendimento

Attestato

A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di frequenza.

Durata e frequenza

1 giorno

Orario

9.00-13.00 14.00-18.00

Programma Generale

  1. La ISO/IEC 17025: la struttura, le principali modifiche e i nuovi requisiti introdotti
  2. L’impostazione del sistema e il campo di applicazione
  3. La gestione della imparzialità e della riservatezza
  4. I requisiti organizzativi, il ruolo e le responsabilità della direzione del laboratorio
  5. Le risorse per l’attuazione dei processi: personale, strutture, apparecchiature e materiali, riferibilità metrologica, fornitori esterni
  6. I processi del laboratorio: dal riesame delle richieste all’emissione dei rapporti di prova
  7. I processi del laboratorio: le novità introdotte in merito a validazione dei metodi, assicurazione qualità e dichiarazioni di conformità
  8. I processi del laboratorio: la gestione dei reclami e delle non conformità, il controllo dei dati e la gestione delle informazioni
  9. requisiti del sistema di gestione: confronto tra l’Opzione A e la norma ISO 9001:2015 (Opzione B)
  10. La gestione del miglioramento secondo la nuova norma e la ISO 9001:2015 nell’ambito del laboratorio di prova

Informazioni e iscrizioni

Segreteria Organizzativa: Spin Life – Spin-off dell’Università di Padova Via Marzolo 9, 35121 Padova Tel. 049 827 16 13 mail: info@spinlife.it Per completare l’iscrizione inviare la Scheda allegata alla brochure all’indirizzo info@spinlife.it ed effettuare il pagamento secondo le indicazioni riportate

Costo

Per i Soci AICQ importo € 250,00 +IVA

Per i Non Soci importo € 300,00 + IVA

brochure

WORKSHOP: ECONOMIA DEL BENE COMUNE

mar 15, 2019 0

12 aprile 2019
presso Aula E, Palazzo Bo
Padova

Schermata 2019-04-09 alle 22.16.03

Workshop ECONOMIA DEL BENE COMUNE Quanto e come le imprese contribuiscono al bene comune? Testimonianze a confronto

L’evento vuole essere un’occasione di scambio tra le imprese che si sono misurate con lo strumento del Bilancio del bene comune, ma anche un’opportunità per imprese virtuose di fare rete e di confrontarsi sui temi della sostenibilità e del contributo della loro attività al bene comune, utili nel loro percorso di impresa responsabile e sostenibile.

 Programma

15.30  Registrazione 
16:00 
Saluti Istituzionali 
Antonio Scipioni, Prof Senior – Università di Padova
Arturo Lorenzoni – Vicesindaco Comune di Padova Presidente della Federazione per l’Economia del Bene Comune in Italia
 16:30 Christian Felber – Co-fondatore Economy for the Common Good
è  prevista la traduzione simultanea
 17:30 Verso un bilancio di territorio
Marco SoveriniAICQ Emilia Romagna (Associazione Italiana Cultura Qualità)
Clara VisonàInnova srl – Area Welfare Aziendale
 18:00 Tavola rotonda con le imprese del bene comune
Macrolibrarsi di Golden Books srl
Pineta Hotels
Cooperativa Lavoratori Metalmeccanici
Panacea Social Farm scs
 19:00 Consegna dei diplomi – Corso consulenti
19:15 Aperitivo al Caffè Pedrocchi
Modera:
Giulio Todescangiornalista di Veneto Economia e collaboratore del Corriere del Veneto

Partecipazione libera su iscrizione al link

SchedaIscrizione

 

Consulta la ulteriori informazioni al link:

https://ilbolive.unipd.it/it/event/economia-bene-comune

 

AICQ Triveneta ti offre l’invito VIP a SMAU Padova 2019

mar 13, 2019 0

SmauPD19_banner728x90

AICQ Triveneta t’invita a SMAU Padova che si terrà a Padova il 28 ed il 29 Marzo 2019

 

Clicca sul link per registrarti:

www.smau.it/invite/pd19/aicq2/

4 MOTIVI PER NON MANCARE
Image

… PER ISPIRARTI attraverso la condivisione dei migliori CASI DI SUCCESSO

Un programma di Smau Live Show dove potrai conoscere le storie di successo delle imprese venete vincitrici del
Premio Innovazione SMAU e stringere la mano ai protagonisti del cambiamento.

Image

… PER AGGIORNARTI con un programma di WORKSHOP
GRATUITI

Digital Marketing, Big Data, Cloud, Cyber Security, Blockchain, Fintech e Pagamenti Digitali: due giorni con gli speaker più autorevoli per aggiornarti sui trend del momento.

Image

… PER CREARE NUOVE CONNESSIONI con i protagonisti dell’innovazione in ottica Open Innovation

Startup pronte per il mercato e key-player dell’innovazione a tua disposizione per affiancarti nelle esigenze di rinnovamento della tua impresa.

Image

… PER VIVERE l’evento in modo nuovo attraverso percorsi personalizzati ed esperienze inedite

Potrai toccare con mano la vera innovazione attraverso esperienze inedite, Startup Safari ed eventi di networking.

SMAU PADOVA: CHI POTRAI INCONTRARE

Image

COME REGISTRARSI

Registrati al sito www.smau.it/padova19, inserisci questo codice invito, crea la tua agenda di visita e usufruisci dell’ingresso gratuito all’evento.

CODICE INVITO

6598720134

LINK

https://www.smau.it/invite/pd19/aicq2/

 

brochure

 

Image

Conserva l’invito e portalo con te in Fiera per:

  • accedere ai parcheggi VIP di PadovaFiere.
  • accedere all’open bar VIP-Lounge presso il padiglione
  • ritirare la Tessera Onore di PadovaFiere durante l’evento presso la VIP Lounge, per ottenere l’accesso gratuito ad alcune manifestazioni fieristiche dell’anno in corso.

 

Image
Smau Academy è la piattaforma gratuita per la formazione e l’aggiornamento professionale per la tua impresa con oltre 1.000 workshop all’anno, un canale iTunes e un sito web,www.smauacademy.it, dove trovare i workshop di maggior successo del Roadshow Smau.

 

 

VANTAGGI PER I SOCI: Sconti sui corsi Privacy accreditati AICQ SICEV

feb 26, 2019 0

Tutti i soci che si iscriveranno ad AICQ Triveneta entro il 15 marzo 2019, verrà offerto uno sconto del 15% per l’edizione di aprile dei seguenti corsi accreditati AICQ SICEV (www.privacysi.it/landing)

 

  • qualifica di Privacy Specialist (3 giorni): € 263,00 + eventuale IVA anziché € 310,00 + IVA
  • qualifica Data Protection Officer (10 giorni): € 1.487,00 + eventuale IVA anziché € 1.750,00 + IVA

DiventaSocio

GDPR_2

L’incertezza di misura e la valutazione della conformità a fronte dei nuovi requisiti della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018 sulle regole decisionali

feb 8, 2019 0

19 Marzo 2019
Aula lezioni BassiLab,
via Ugo Bassi 60, Padova

Corso di formazione per laboratori
Con approfondimenti teorico-pratici ed esempi applicativi

SpinLife Aicq Accredia new

PRESENTAZIONE DEL CORSO

Obiettivi

Acquisire le conoscenze per:

  • interpretare correttamente i nuovi requisiti della norma
  • riconoscere i fattori critici che minano l’affidabilità dell’incertezza di misura
    calcolata, e come ridurli al fine di garantire una corretta valutazione della conformità
  • definire le regole decisionali e il rischio associato di prendere decisioni errate
  • informare il cliente sull’incertezza e sul suo corretto utilizzo.

Programma

  • Test di ingresso*
  • Incertezza e regole decisionali nella nuova norma
  • Nuovi approcci di calcolo per una incertezza di misura realistica ed affidabile
  • L’incertezza “obiettivo” (Target Uncertainty)
  • La fiducia e il rischio
  • Le regole decisionali e il rapporto con il cliente
  • Il rapporto di prova
  • Test di uscita con autovalutazione del’apprendimento*

*Questionario composto da 12 domande e 3 risposte per ogni domanda, di cui una sola corretta. Il questionario viene proposto ai partecipanti prima e dopo il corso. Il test iniziale ha lo scopo di individuare i punti critici su cui focalizzare l’attenzione. Il test in uscita ha il duplice scopo di quantificare, tramite autovalutazione, le conoscenze acquisite

CONTENUTI

  • La nuova norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018, con particolare riferimento ai requisiti per la stima dell’incertezza e alla scelta delle regole decisionali
  • L’incertezza di misura e la riduzione dei fattori critici che la determinano
  • Le regole decisionale e la gestione del rischio associato
  • Modalità per informare correttamente il cliente in base ai risultati delle prove e all’incertezza associata

DOCENTE:

  • Dott. Alessandro Grigato (AICQ Laboratori, ex Dirigente Chimico ARPAV)

A CHI È RIVOLTO

Personale coinvolto nei processi di garanzia della qualità dei risultati nei laboratori di prova. Personale responsabile della formulazione dei giudizi di conformità nei rapporti di prova

COSTO: € 280 + IVA a partecipante
Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda: € 230 + IVA

ISCRIZIONI: Massimo 20 posti disponibili

Termine iscrizioni: 12 marzo 2019

ModuloIscrizione

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Spin Life s.r.l.
Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35131 – Padova
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail: info@spinlife.it

CORSO : La norma ISO/IEC 17025:2017 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura”: le novità della revisione e le modalità di adeguamento nei laboratori di prova

gen 28, 2019 0

11 marzo 2019
presso Aula lezioni BassiLab
Via U. Bassi 60 – Padova

Spinlife-UniPD-Cesqua-Aicq -- Accredia

La revisione della norma ISO/IEC 17025 pubblicata a novembre 2017, è arrivata dopo 12 anni dalla precedente revisione del 2005 che nella sostanza non aveva portato a cambiamenti sostanziali rispetto alla versione del 2000. Con questa nuova versione le modifiche invece sono di non poco conto e interessano sia i requisiti tecnici, che quelli gestionali. Innanzitutto la norma possiede una nuova struttura, suddivisa in 5 parti, strettamente allineata con tutti gli standard della serie 17000. Particolare enfasi viene data dalla norma agli aspetti di imparzialità e di riservatezza, e una maggiore attenzione alle comunicazioni verso i clienti, in particolare delle regole decisionali che permettono al laboratorio di formulare dichiarazioni di conformità a specifici requisiti. La nuova norma si esprime con maggior chiarezza su alcuni requisiti tecnici, ad esempio per il campionamento dettaglia meglio le registrazioni da effettuare, e sulla gestione delle tecnologie di informazione. La visione per processi delle attività del laboratorio è da considerare altra importante novità della norma. Come tutti i cambiamenti, l’adeguamento alla nuova norma richiederà uno sforzo ai laboratori, ma porterà ad indubbi vantaggi se adeguatamente e consapevolmente gestito.

 Obbiettivo del corso

Acquisire le conoscenze e gli strumenti per riesaminare e adeguare il Sistema di Gestione del proprio laboratorio alla revisione della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025.

Destinatari del corso

Direzione del laboratorio, Responsabili tecnici di laboratorio, Responsabili del sistema di gestione, Responsabili di settore, Tecnici di laboratorio, Consulenti.

Prerequisiti

Conoscenza della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025: 2005 e dell’applicazione nei laboratori di prova.

Esame

E’ previsto un test finale di apprendimento

Attestato

A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di frequenza.

Durata e frequenza

1 giorno

Orario

9.00-13.00 14.00-18.00

Programma Generale

  1. La ISO/IEC 17025: la struttura, le principali modifiche e i nuovi requisiti introdotti
  2. L’impostazione del sistema e il campo di applicazione
  3. La gestione della imparzialità e della riservatezza
  4. I requisiti organizzativi, il ruolo e le responsabilità della direzione del laboratorio
  5. Le risorse per l’attuazione dei processi: personale, strutture, apparecchiature e materiali, riferibilità metrologica, fornitori esterni
  6. I processi del laboratorio: dal riesame delle richieste all’emissione dei rapporti di prova
  7. I processi del laboratorio: le novità introdotte in merito a validazione dei metodi, assicurazione qualità e dichiarazioni di conformità
  8. I processi del laboratorio: la gestione dei reclami e delle non conformità, il controllo dei dati e la gestione delle informazioni
  9. requisiti del sistema di gestione: confronto tra l’Opzione A e la norma ISO 9001:2015 (Opzione B)
  10. La gestione del miglioramento secondo la nuova norma e la ISO 9001:2015 nell’ambito del laboratorio di prova

Informazioni e iscrizioni

Segreteria Organizzativa: Spin Life – Spin-off dell’Università di Padova Via Marzolo 9, 35121 Padova Tel. 049 827 16 13 mail: info@spinlife.it Per completare l’iscrizione inviare la Scheda allegata alla brochure all’indirizzo info@spinlife.it ed effettuare il pagamento secondo le indicazioni riportate

Costo

Per i Soci AICQ importo € 250,00 +IVA

Per i Non Soci importo € 300,00 + IVA

brochure

CORSO Laboratori medici: Come calcolare l’incertezza di misura da associare ai risultati degli esami

nov 13, 2018 0

20 Dicembre 2018
Aula lezioni BassiLab,
via Ugo Bassi 60, Padova
Corso di formazione per laboratori medici
Con approfondimenti teorico-pratici ed esempi applicativi

SpinLife-Aicq-Accredia

I servizi di medicina di laboratorio hanno un ruolo essenziale per la diagnosi e la cura dei pazienti. Tali servizi devono poter essere disponibili a tutti i cittadini e ai professionisti sanitari che hanno la responsabilità della cura dei pazienti. Per tale motivo a livello internazionale è stata definita una norma specifica per i laboratori medici, la ISO 15189.
Uno dei requisiti dalla norma ISO 15189 è la necessità di stimare l’incertezza da associare ai risultati degli esami. La conoscenza dell’incertezza di misura permette il confronto significativo dei risultati dei pazienti con gli intervalli di riferimento, con i limiti di decisione clinica e con i risultati precedentemente eseguiti sul paziente. L’incertezza di misura può essere combinata con le incertezze diagnostiche pre- e post-  del processo di misura, (es. la variabilità biologica) per assistere il personale del laboratorio a fornire consigli interpretativi ottimali dei risultati e per individuare opportunità tecniche di riduzione dell’incertezza stessa.
Il corso vuole essere di supporto per calcolare l’incertezza di misurazione, fornendo esempi pratici, e utilizzando approcci basati sull’ utilizzo dei risultati del controllo qualità interno (QC) ed esterno (VEQ). Il corso è rivolto principalmente ai laboratori medici che vogliono approcciarsi alla stima dell’incertezza da associare ai risultati degli esami quantitativi, per le finalità richieste dalla ISO 15189.

 CONTENUTI

  • Breve introduzione sul ruolo di ACCREDIA nell’accreditamento ISO 15189
  • Requisiti della norma ISO 15189 relativamente a validazione, verifica e incertezza di misurazione
  • Approfondimenti sul significato dell’incertezza di misura sua relazione con l’errore totale
  • Discussione sulle modalità di stima dell’incertezza di misura
  • Proposte di calcolo (formule) dell’incertezza di misura per i laboratori medici

DOCENTE:

  • Dott. Federico Pecoraro, Vice-direttore Dipartimento Laboratori di Prova di ACCREDIA

A CHI È RIVOLTO

Dirigenti, Responsabili e Tecnici di laboratori clinici e biomedici, con funzione di assicurazione/controllo qualità, riesame dei risultati, firma dei referti, esecuzione degli esami. Consulenti ISO 15189.

COSTO: € 280 + IVA a partecipante
Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda: € 230 + IVA

ISCRIZIONI: Massimo 20 posti disponibili

Termine iscrizioni: 13 dicembre 2018

ModuloIscrizione

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Spin Life s.r.l.
Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35131 – Padova
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail: info@spinlife.it

CONVEGNO: La Qualità trasforma e migliora! Innovazione e cura delle relazioni

nov 11, 2018 0

14 dicembre 2018
Sala polivalente Comune – via Donati, 1
ABANO TERME – PD 

Schermata 2018-11-09 alle 15.50.00

AICQ Education Triveneto, AICQ Nazionale, settore AICQ Education
organizzano 
In collaborazione con la rete delle reti, indire, scuole del territorio
in occasione della settimana europea della qualità 
IL X° CONVEGNO ANNUALE AICQ EDUCATION 
La qualità trasforma e migliora!  Innovazione e cura delle relazioni 

Il Convegno si offre come modalità aperta e interattiva tipo open day a docenti, dirigenti ed esperti nella duplice modalità di relazioni sullo stato dell’arte delle tematiche presentate, la mattina e laboratori per la didattica in classe e l’organizzazione a scuola, nel pomeriggio.
Le relazioni cercano di soddisfare bisogni emergenti espliciti e impliciti quali: scuola 4.0 (Senni), la relazione (Arcangeli), la valutazione delle differenze (Caon, Brichese), i nuovi modi di insegnare e di apprendere (Bardi), miglioramento continuo col Piano di Miglioramento (Storai -INDIRE) e Rete delle Reti di scuole per la qualità (Pulvirenti). È previsto un intermezzo teatrale-musicale scritto da Loredana D’Alesio sul tema dell’identità docente (Riello e Pendini).

Dei sette laboratori, esiti aggiornati di ricerche universitarie, INDIRE, AICQ e top down delle scuole, tre si propongono per il lavoro organizzativo o di sistema (Rendicontazione Sociale, strumenti TQM al servizio della scuola, ottimizzazione del tempo organizzativo) e quattro per il lavoro in classe (innovazione metodologica, didattica per competenze e alternanza scuola lavoro, lavori del futuro).

I laboratori vengono condotti da docenti ricercatori in servizio, in alcuni casi affiancati da studenti,  e da esperti delle Rete delle Reti. Saranno gestiti con una parte informativa e una operativa sperimentale.
La partecipazione comporta, per scopi organizzativi, la scelta di due laboratori con la partecipazione ad uno dei due scelti.

Ogni laboratorio produrrà un report sinteticamente presentato in un momento finale di condivisione.

PROGRAMMA

8:30 Registrazione dei partecipanti
 
9:00 Saluti istituzionali
coordinatrice AICQ education Triveneto Caterina Pasqualin,
presidente Aicq triveneto Antonio Scipioni,
presidente Aicq Claudio Rosso,
assessore cultura e istruzione Cristina Pollazzi,
USRV dirigente tecnica Laura Donà,
 Coordina Caterina Pasqualin
 9:30  Paolo Senni  Presidente AICQ education
Scuola 4.0 – Agenda 2030
 9:40  Nerino Arcangeli Aicq education Emilia Romagna, psicoterapeuta
La scuola-comunità: qualità delle relazioni e delle competenze chiave
 10:20 Fabio Caon – Annalisa Bichese Università Cà Foscari Venezia
   La valutazione in contesti multiculturali: tra scienza e normativa
11:00  Dianora Bardi esperta in Nuove Tecnologie 
   Impara digitale
 11:40  Alberto Riello e Gian Pietro Pendini Ufficio interventi educativi UST di Padova
“Un uomo chiamato insegnante”
12:10 Francesca Storai – INDIRE
“Quale PdM per il miglioramento continuo”
12:40 Coordina Sebastiano Pulvirenti
La Rete delle Reti – Reti di qualità per il miglioramento si presenta:
AICQ,
FARO Palermo,
SIRQ Torino,
AUMIRE Civitanova Marche,
Liscarca Salerno,
AMICO Bologna
 13:00    Pausa Pranzo
Coordina Giulio Pavanini
14.30 – 17.00 Laboratori pomeridiani
Presso succursale Istituto Alberghiero di Stato “P. D’Abano”,
via Appia Monterosso 37a
tel. 049 8601743
Laboratorio Esperto/i AICQ Esperto/i AICQ
1 – La rendicontazione Sociale
Francesca Carampin Caterina Pasqualin
Sebastiano Pulvirenti Rete Faro
2 – Innovazione didattica (debate, flipped, coding, ecc.) Esperienze in ambito scientifico-tecnologico, presentazione stampante 3D

IIS Mattei Conselve

Matteo Berardi Giandomenico Sattin, Giovanni Sturaro

Mercedes Tonelli Rete AMICO

3 – Scuola 4.0 – La ricerca per la didattica e gli strumenti TQM

“La scuola, uno sguardo sul futuro”.

Attività didattiche innovative: robot, uso dello smartphone, programmare giocando a partire dai 5 anni (ScratchJr per inventare storie multidisciplinari). Esempi di programmazione con il corpo, esperimenti creativi con materiale povero.IIS “Cattaneo” Monselice
Paolo Senni. Alfonso D’Ambrosio, studenti Rete delle Reti
4 – APP per una didattica innovativa delle materie umanistiche:

  • strumenti, risorse ed esperienze IC Querini di Mestre e IIS Levi-Ponti di Mirano.
  • La tecnologia al servizio dei classici: “Mythos, percorsi dell’immaginario” e “La Cappella degli Scrovegni: un’affascinante risorsa per la scuola Liceo Celio Roccati di Rovigo (DS Isabella Sgarbi)

Marina Moro, Chiara Massari Teresa Cappucci, Guidalberto Gregori, Gabriella Passadore, studenti

Paola Iaquinta Rete Faro

5 -Alternanza scuola lavoro:

  •  esperienze innovative di ASL IIS Viola Marchesini Rovigo (DS Annamaria Pastorelli)

Giulio Pavanini,
Paola Oddi,
Bruna Corazzari,
Massimo Bertaglia, studenti

F. De Anna Rete AUMIRE

6 – Il fattore tempo nell’insegnare e nell’organizzare

Sheila Bombardi Maria Antonia Moretti

Mirella Paglialunga Rete AUMIRE

7 -I lavori del futuro:

– Le startup

–  Esperienze di Impresa a scuola: “Io Imprendo”:

  • progetti innovativi di Rete degli Istituti Agrari
  • riqualificazione urbana
  • food mangiare sano IIS Viola Marchesini di Rovigo

Giacomo Dalseno

Luca Marchetti Claudio Pigato, Maurizio Vignaga e studenti

AICQ education

I laboratori pomeridiani vengono scelti dai partecipanti all’atto dell’iscrizione (indicarne almeno due per facilitare la formazione dei gruppi).
A disposizione 150 minuti secondo la seguente scaletta di massima:

  • 90 minuti – intervento esperto AICQ e RdR; interventi programmati di scuole; confronti fra gli intervenuti (esperienze a confronto, domande-risposta, caso di studio, discussione su problema posto dai partecipanti, lavoro su consegna);
  • 15 minuti – Elaborazione di un breve restituzione;
  • 30 minuti – Relazione finale dei sette gruppi e Chiusura lavori a cura di Maria Antonia Moretti

Link per iscriversi entro sabato 9 dicembre 2018:

ModuloIscrizione

Verrà rilasciato attestato di partecipazione.

brochureL’iniziativa è organizzata da AICQ, Ente accreditato MIUR per la formazione

Per informazioni:

Caterina Pasqualin

328 8683047

caterinapasqualin@libero.it

INFORMAZIONI UTILI

Per chi vorrà, su prenotazione ( si veda link per le iscrizioni), sarà possibile pranzare con ricco buffet presso la sala Polivalente a € 15 a persona.

Indicazioni per mattino:

Sala Polivalente – ABANO TERME (PD) Via Donati 1. Cap. 35031 – telefono, 049 8245220.

Indicazioni per pomeriggio laboratori:

Istituto Alberghiero “Pietro d’Abano” ABANO T (PD) Via Appia Monterosso 37 a (succursale)

 

Per chi arriva in treno a Padova: autobus per Abano Terme A, T, AT circa 40’ di percorrenza.

Per chi arriva in treno a Montegrotto Terme: bus M in via della Stazione, circa 10’ di percorrenza.

Per chi arriva in aereo a Venezia: ci sono bus navetta dall’aereoporto ad Abano Terme.

Albergo consigliato: Hotel Terme Salus Abano Terme, via Marzia 2, tel 049 8668057 (€ 50 singola,pernottamento e colazione: prezzo di favore per Convegno Aicq)

CORSO : La norma ISO/IEC 17025:2017 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura”: le novità della revisione e le modalità di adeguamento nei laboratori di prova

nov 10, 2018 0

11 dicembre  2018
presso Aula lezioni BassiLab
Via U. Bassi 60 – Padova

Spinlife-UniPD-Cesqua-Aicq -- Accredia

La revisione della norma ISO/IEC 17025 pubblicata a novembre 2017, è arrivata dopo 12 anni dalla precedente revisione del 2005 che nella sostanza non aveva portato a cambiamenti sostanziali rispetto alla versione del 2000.
Con questa nuova versione le modifiche invece sono di non poco conto e interessano sia i requisiti tecnici, che quelli gestionali.
Innanzitutto la norma possiede una nuova struttura, suddivisa in 5 parti, strettamente allineata con tutti gli standard della serie 17000.
Particolare enfasi viene data dalla norma agli aspetti di imparzialità e di riservatezza, e una maggiore attenzione alle comunicazioni verso i clienti, in particolare delle regole decisionali che permettono al laboratorio di formulare dichiarazioni di conformità a specifici requisiti.
La nuova norma si esprime con maggior chiarezza su alcuni requisiti tecnici, ad esempio per il campionamento dettaglia meglio le registrazioni da effettuare, e sulla gestione delle tecnologie di informazione.
La visione per processi delle attività del laboratorio è da considerare altra importante novità della norma.
Come tutti i cambiamenti, l’adeguamento alla nuova norma richiederà uno sforzo ai laboratori, ma porterà ad indubbi vantaggi se adeguatamente e consapevolmente gestito.

 Obbiettivo del corso

Acquisire le conoscenze e gli strumenti per riesaminare e adeguare il Sistema di Gestione del proprio laboratorio alla revisione della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025.

Destinatari del corso

Direzione del laboratorio, Responsabili tecnici di laboratorio, Responsabili del sistema di gestione, Responsabili di settore, Tecnici di laboratorio, Consulenti.

Prerequisiti

Conoscenza della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025: 2005 e dell’applicazione nei laboratori di prova.

Esame

E’ previsto un test finale di apprendimento

Attestato

A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di frequenza.

Durata e frequenza

1 giorno

Orario

9.00-13.00 14.00-18.00

Programma Generale

  1. La ISO/IEC 17025: la struttura, le principali modifiche e i nuovi requisiti introdotti
  2. L’impostazione del sistema e il campo di applicazione
  3. La gestione della imparzialità e della riservatezza
  4. I requisiti organizzativi, il ruolo e le responsabilità della direzione del laboratorio
  5. Le risorse per l’attuazione dei processi: personale, strutture, apparecchiature e materiali, riferibilità metrologica, fornitori esterni
  6. I processi del laboratorio: dal riesame delle richieste all’emissione dei rapporti di prova
  7. I processi del laboratorio: le novità introdotte in merito a validazione dei metodi, assicurazione qualità e dichiarazioni di conformità
  8. I processi del laboratorio: la gestione dei reclami e delle non conformità, il controllo dei dati e la gestione delle informazioni
  9. requisiti del sistema di gestione: confronto tra l’Opzione A e la norma ISO 9001:2015 (Opzione B)
  10. La gestione del miglioramento secondo la nuova norma e la ISO 9001:2015 nell’ambito del laboratorio di prova

Informazioni e iscrizioni

Segreteria Organizzativa:
Spin Life – Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35121 Padova
Tel. 049 827 16 13 mail: info@spinlife.it

Per completare l’iscrizione inviare la Scheda allegata alla brochure
all’indirizzo info@spinlife.it ed effettuare il pagamento
secondo le indicazioni riportate

brochure

CORSO: La nuova ISO 45001:2018 per lo sviluppo di sistemi di gestione della sicurezza: i requisiti, le novità e come adeguare il proprio SGS OHSAS 18001

nov 9, 2018 0

3 Dicembre 2018
Aula lezioni BassiLab,
via Ugo Bassi 60, Padova

Schermata 2018-11-13

Il corso ha come obiettivi quelli di presentare gli elementi e le caratteristiche distintive del nuovo standard e le modifiche introdotte rispetto allo standard OHSAS 18001 e fornire gli strumenti per la comprensione degli obiettivi che si pone la nuova norma e dell’approccio risk-based che diventa comune e integrato con la qualità e l’ambiente (ISO9001-ISO 14001).

CONTENUTI

Il corso vuole fornire ai partecipanti le informazioni e le indicazioni operative per poter implementare un sistema di gestione della sicurezza secondo la norma ISO 45000 all’interno di una organizzazione o per effettuare la transizione da un sistema già conforme allo standard OSHAS 18001. Durante la giornata di formazione verrà seguito un percorso che, partendo dagli obiettivi strategici di gestione del rischio, si svilupperà attraverso la presentazione degli elementi operativi della nuova norma e gli aspetti più rilevanti ai fini della sua corretta applicazione.

PROGRAMMA – Argomenti

  • Dalla OHSAS 18001 alla ISO 45001
  • Contesto dell’organizzazione e parti interessate
  • Struttura della norma (presentazione dei punti norma)
  • SO 45001 e PDCA
  • Integrazione dei sistemi di gestione
  • Transizione alla ISO 45001

Verrà rilasciato un attestato di partecipazione al corso.

A CHI È RIVOLTO

RSPP, ASPP, Responsabili sistemi di gestione qualità (ISO 9001) e ambiente(ISO 14001) e sicurezza, risk manager, dirigenti e quadri aziendali.

COSTO: € 240 + IVA a partecipante

ISCRIZIONI: Massimo 20 posti disponibili

Termine iscrizioni: 27 novembre 2018

ModuloIscrizione

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Spin Life s.r.l.
Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35131 – Padova
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail: info@spinlife.it

CORSO: L’incertezza di misura e la valutazione della conformità a fronte dei nuovi requisiti della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018 sulle regole decisionali

ott 8, 2018 0

26 Novembre 2018
Aula lezioni BassiLab,
via Ugo Bassi 60, Padova

Corso di formazione per i laboratori medici
Con approfondimenti teorico-pratici ed esempi applicativi

SpinLife-Aicq-Accredia

PRESENTAZIONE DEL CORSO

Obiettivi

Acquisire le conoscenze per:

  • interpretare correttamente i nuovi requisiti della norma
  • riconoscere i fattori critici che minano l’affidabilità dell’incertezza di misura
    calcolata, e come ridurli al fine di garantire una corretta valutazione della conformità
  • definire le regole decisionali e il rischio associato di prendere decisioni errate
  • informare il cliente sull’incertezza e sul suo corretto utilizzo.

Programma

  • Test di ingresso*
  • Incertezza e regole decisionali nella nuova norma
  • Nuovi approcci di calcolo per una incertezza di misura realistica ed affidabile
  • L’incertezza “obiettivo” (Target Uncertainty)
  • La fiducia e il rischio
  • Le regole decisionali e il rapporto con il cliente
  • Il rapporto di prova
  • Test di uscita con autovalutazione del’apprendimento*

*Questionario composto da 12 domande e 3 risposte per ogni domanda, di cui una sola corretta. Il questionario viene proposto ai partecipanti prima e dopo il corso. Il test iniziale ha lo scopo di individuare i punti critici su cui focalizzare l’attenzione. Il test in uscita ha il duplice scopo di quantificare, tramite autovalutazione, le conoscenze acquisite.

CONTENUTI

  • La nuova norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018, con particolare riferimento ai requisiti per la stima dell’incertezza e alla scelta delle regole decisionali
  • L’incertezza di misura e la riduzione dei fattori critici che la determinano
  • Le regole decisionale e la gestione del rischio associato
  • Modalità per informare correttamente il cliente in base ai risultati delle prove e all’incertezza associata

DOCENTE:

  • Dott. Alessandro Grigato (AICQ Laboratori, ex Dirigente Chimico ARPAV)

A CHI È RIVOLTO

Personale coinvolto nei processi di garanzia della qualità dei risultati nei laboratori di prova. Personale responsabile della formulazione dei giudizi di conformità nei rapporti di prova.

COSTO: € 280 + IVA a partecipante
Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda: € 230 + IVA

ISCRIZIONI: Massimo 20 posti disponibili

Termine iscrizioni: 16 novembre 2018

ModuloIscrizione

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Spin Life s.r.l.
Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35131 – Padova
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail: info@spinlife.it

CORSO : La norma ISO/IEC 17025:2017 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura”: le novità della revisione e le modalità di adeguamento nei laboratori di prova

lug 12, 2018 0

Pesi-220x190

9 Ottobre  2018
presso Aula lezioni BassiLab
Via U. Bassi 60 – Padova

La revisione della norma ISO/IEC 17025 pubblicata a novembre 2017, è arrivata dopo 12 anni dalla precedente revisione del 2005 che nella sostanza non aveva portato a cambiamenti sostanziali rispetto alla versione del 2000.
Con questa nuova versione le modifiche invece sono di non poco conto e interessano sia i requisiti tecnici, che quelli gestionali.
Innanzitutto la norma possiede una nuova struttura, suddivisa in 5 parti, strettamente allineata con tutti gli standard della serie 17000.
Particolare enfasi viene data dalla norma agli aspetti di imparzialità e di riservatezza, e una maggiore attenzione alle comunicazioni verso i clienti, in particolare delle regole decisionali che permettono al laboratorio di formulare dichiarazioni di conformità a specifici requisiti.
La nuova norma si esprime con maggior chiarezza su alcuni requisiti tecnici, ad esempio per il campionamento dettaglia meglio le registrazioni da effettuare, e sulla gestione delle tecnologie di informazione.
La visione per processi delle attività del laboratorio è da considerare altra importante novità della norma.
Come tutti i cambiamenti, l’adeguamento alla nuova norma richiederà uno sforzo ai laboratori, ma porterà ad indubbi vantaggi se adeguatamente e consapevolmente gestito.

 Obbiettivo del corso

Acquisire le conoscenze e gli strumenti per riesaminare e adeguare il Sistema di Gestione del proprio laboratorio alla revisione della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025.

Destinatari del corso

Direzione del laboratorio, Responsabili tecnici di laboratorio, Responsabili del sistema di gestione, Responsabili di settore, Tecnici di laboratorio, Consulenti.

Prerequisiti

Conoscenza della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025: 2005 e dell’applicazione nei laboratori di prova.

Esame

E’ previsto un test finale di apprendimento

Attestato

A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di frequenza.

Durata e frequenza

1 giorno

Orario

9.00-13.00 14.00-18.00

Programma Generale

  1. La ISO/IEC 17025: la struttura, le principali modifiche e i nuovi requisiti introdotti
  2. L’impostazione del sistema e il campo di applicazione
  3. La gestione della imparzialità e della riservatezza
  4. I requisiti organizzativi, il ruolo e le responsabilità della direzione del laboratorio
  5. Le risorse per l’attuazione dei processi: personale, strutture, apparecchiature e materiali, riferibilità metrologica, fornitori esterni
  6. I processi del laboratorio: dal riesame delle richieste all’emissione dei rapporti di prova
  7. I processi del laboratorio: le novità introdotte in merito a validazione dei metodi, assicurazione qualità e dichiarazioni di conformità
  8. I processi del laboratorio: la gestione dei reclami e delle non conformità, il controllo dei dati e la gestione delle informazioni
  9. requisiti del sistema di gestione: confronto tra l’Opzione A e la norma ISO 9001:2015 (Opzione B)
  10. La gestione del miglioramento secondo la nuova norma e la ISO 9001:2015 nell’ambito del laboratorio di prova

Informazioni e iscrizioni

Segreteria Organizzativa:
Spin Life – Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35121 Padova
Tel. 049 827 16 13 mail: info@spinlife.it

Per completare l’iscrizione inviare la Scheda allegata alla brochure
all’indirizzo info@spinlife.it ed effettuare il pagamento
secondo le indicazioni riportate

brochure

CORSO: ACCREDITAMENTO ISO 15189 DEI LABORATORI MEDICI

lug 11, 2018 0

Padova, 2-3-4 Ottobre 2018
Aula lezioni BassiLab, via Ugo Bassi 60 – Padova

Corso di formazione per laboratori medici Accreditato ECM
Con approfondimenti e working group

CONTENUTI

Saranno introdotti i principi generali che contraddistinguono un sistema di gestione per la qualità, discussi i requisiti gestionali e tecnici previsti dalla norma ISO 15189 confrontandoli con i diversi standard per la gestione della qualità che un laboratorio medico potrebbe adottare. L’obiettivo del corso sarà perseguito tramite lezioni frontali fornendo inoltre approfondimenti specifici con analisi di casi studio: ciò permetterà lo sviluppo di strumenti operativi direttamente applicabili alle realtà dei singoli laboratori
Previsto esame finale e rilascio di attestato di superamento prova di apprendimento.

PROGRAMMA

  • Prima giornata (ore 9-18)
    •  I requisiti gestionali della norma ISO 15189 [Mazzi, Fedele]
    •  L’accreditamento secondo ISO 15189 [Pichini]
  •  Seconda giornata (ore 9-18)
    • I requisiti tecnici della norma ISO 15189 [Mazzi, Fedele]
  • Terza giornata (ore 9-18)
    •  Esempi applicativi della norma ISO 15189. Parte prima: fase pre-analitica e analitica [Cavallaro]
    •  Esempi applicativi della norma ISO 15189. Parte seconda: Gestione del personale e degli ambienti di lavoro, assicurazione qualità dei dati e fase post-analitica [Pradella]
    • Prova Finale

RESPONSABILE SCIENTIFICO

  • Antonio Scipioni – Università degli Studi di Padova – AICQ Triveneta

DOCENTI

  • Anna Mazzi – Università degli Studi di Padova
  • Andrea Fedele – Università degli Studi di Padova
  • Alessandro Pichini – ACCREDIA (Dipartimento Laboratori di Prova)
  • Antonietta Cavallaro – ACCREDIA (Ispettore tecnico) – già Dirigente medico presso UOC di Microbiologia e Virologia dell’Azienda Ospedaliera di Padova
  • Marco Pradella – Commissione Qualità e Accreditamento SIPMEL – ULSS 2 Marca trevigiana

A CHI È RIVOLTO

  • Dirigenti, medici, biologi, chimici, biotecnologi, specializzandi e tecnici operanti presso laboratori medici e strutture sanitarie;
  • tecnici sanitari di laboratori biomedici (TSLB);
  • professionisti operanti nel settore elettromedicale;
  • consulenti di laboratori medici e strutture sanitarie

COSTO:

€ 650 + IVA a partecipante
Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda è previsto uno sconto del 10%

ISCRIZIONI:

Massimo 20 posti disponibili – Termine iscrizioni: 25 Settembre 2018
Per iscriversi compilare il «Modulo iscrizione corso»

ModuloIscrizione

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Spin Life s.r.l.
Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35131 – Padova
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail: info@spinlife.it

CORSO: L’incertezza di misura e la valutazione della conformità a fronte dei nuovi requisiti della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018 sulle regole decisionali

giu 1, 2018 0

3 Luglio 2018
Aula lezioni BassiLab,
via Ugo Bassi 60, Padova

Corso di formazione per laboratori medici
Con approfondimenti teorico-pratici ed esempi applicativi

PRESENTAZIONE DEL CORSO

Obiettivi

Acquisire le conoscenze

  • interpretare correttamente i nuovi requisiti della norma
  • riconoscere i fattori critici che minano l’affidabilità dell’incertezza di misura
    calcolata, e come ridurli al fine di garantire una corretta valutazione della conformità
  • definire le regole decisionali e il rischio associato di prendere decisioni errate
  • informare il cliente sull’incertezza e sul suo corretto utilizzo.

Programma

  • Test di ingresso*
  • Incertezza e regole decisionali nella nuova norma
  • Nuovi approcci di calcolo per una incertezza di misura realistica ed affidabile
  • L’incertezza “obiettivo” (Target Uncertainty)
  • La fiducia e il rischio
  • Le regole decisionali e il rapporto con il cliente
  • Il rapporto di prova
  • Test di uscita con autovalutazione del’apprendimento*

*Questionario composto da 12 domande e 3 risposte per ogni domanda, di cui una sola corretta. Il questionario viene proposto ai partecipanti prima e dopo il corso. Il test iniziale ha lo scopo di individuare i punti critici su cui focalizzare l’attenzione. Il test in uscita ha il duplice scopo di quantificare, tramite autovalutazione, le conoscenze acquisite

CONTENUTI

  • La nuova norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018, con particolare riferimento ai requisiti per la stima dell’incertez-za e alla scelta delle regole decisionali
  • L’incertezza di misura e la riduzione dei fattori critici che la determinano
  • Le regole decisionale e la gestione del rischio associato
  • Modalità per informare correttamente il cliente in base ai risultati delle prove e all’incertezza associata

DOCENTE:

  • Dott. Alessandro Grigato (AICQ Laboratori, ex Dirigente Chimico ARPAV)

A CHI È RIVOLTO

Personale coinvolto nei processi di garanzia della qualità dei risultati nei laboratori di prova. Personale responsabile della formulazione dei giudizi di conformità nei rapporti di

COSTO: € 280 + IVA a partecipante
Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda: € 230 + IVA

ISCRIZIONI: Massimo 20 posti disponibili

Termine iscrizioni: 26 giugno 2018

ModuloIscrizione

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Spin Life s.r.l.
Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35131 – Padova
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail: info@spinlife.it

CONVEGNO: La nuova norma UNI ISO 45001

giu 1, 2018 0

27 giugno 2018
Sala dell’Archivio Antico,
Palazzo del Bo
Via VIII Febbraio, 2, Padova

CONVEGNO ITINERANTE AICQ NAZIONALE
La nuova norma UNI ISO 45001
Cosa cambia nella certificazione dei sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro

Pubblicata il 12 marzo scorso da ISO e recepita contestualmente da UNI come norma italiana – con l’aggiunta di un’appendice nazionale sulla corretta collocazione rispetto al quadro legislativo vigente – la UNI ISO 45001:2018 è il primo standard internazionalmente riconosciuto per la gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro per tutte le aziende, enti pubblici e organizzazioni a vario titolo.

Lo standard – già applicabile e certificabile – è destinato a sostituire la BS OHSAS 18001:2007 a conclusione di un transitorio di 3 anni, come confermato dal regolamento internazionale IAF MD 21:2018, che definisce in maniera uniforme il processo di migrazione alla nuova norma delle certificazioni di sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro rilasciate, in tutto il mondo, dagli organismi accreditati.

AIFOSA tutti i partecipanti interessati sarà consegnato un attestato di presenza valido per il rilascio di n. 3 CREDITI per FORMATORI area tematica n. 1 (normativa), RSPP/ASPP.

PROGRAMMA

14.30 -15.00 Registrazione dei partecipanti
15:00 – 18.00
Saluti Istituzionali e Apertura Lavori
Antonio Scipioni, Università di Padova, presidente AICQ Triveneta
Claudio ROSSO, Presidente AICQ Nazionale
Giuseppe Maschio, Presidente corso di laurea magistrale in Ingegneria della Sicurezza Civile e Industriale
Presentazione della norma UNI ISO 45001
Giovanni Miccichè, Funzionario Tecnico Direzione Normazione UNI Ente Italiano di Normazione
Osservatorio Accredia “La sicurezza sui luoghi di lavoro e la certificazione”, realizzato incollaborazione con Inail e Aicq
Comandante Dott. Riccardo Bianconi, Ispettore ACCREDIA
 L’INAIL e la UNI ISO 45001: il supporto istituzionale agli SGSL
Rocco Nitti, CONTARP Veneto
 DOMANDE DAL PUBBLICO e CONCLUSIONI

DESTINATARI

Responsabili dei Sistemi di Gestione Salute e Sicurezza – Auditor dello Schema di Certificazione Salute e Sicurezza – Consulenti per i Sistemi di Gestione Salute e Sicurezza – Tecnici degli Organismi di Certificazione – Responsabili dei Servizi RSPP/ASPP – Esperti delle Schema di Certificazione Salute e Sicurezza

a partecipazione è GRATUITA

Iscrizione al Convegno tramite il modulo link:ModuloIscrizione

Consulta la brochure:brochure

Segreteria AICQ Triveneta
Via E. De Filippo 80/1
30038 Spinea (VE)
Tel.: 351 080 0386
email: info@aicqtv.net

CORSO Laboratori medici: Come calcolare l’incertezza di misura da associare ai risultati degli esami

giu 1, 2018 0

21 Giugno 2018
Aula lezioni BassiLab,
via Ugo Bassi 60, Padova
Corso di formazione per laboratori medici
Con approfondimenti teorico-pratici ed esempi applicativi

I servizi di medicina di laboratorio hanno un ruolo essenziale per la diagnosi e la cura dei pazienti. Tali servizi devono poter essere disponibili a tutti i cittadini e ai professionisti sanitari che hanno la responsabilità della cura dei pazienti. Per tale motivo a livello internazionale è stata definita una norma specifica per i laboratori medici, la ISO 15189.
Uno dei requisiti dalla norma ISO 15189 è la necessità di stimare l’incertezza da associare ai risultati degli esami. La conoscenza dell’incertezza di misura permette il confronto significativo dei risultati dei pazienti con gli intervalli di riferimento, con i limiti di decisione clinica e con i risultati precedentemente eseguiti sul paziente. L’incertezza di misura può essere combinata con le incertezze diagnostiche pre- e post-  del processo di misura, (es. la variabilità biologica) per assistere il personale del laboratorio a fornire consigli interpretativi ottimali dei risultati e per individuare opportunità tecniche di riduzione dell’incertezza stessa.
Il corso vuole essere di supporto per calcolare l’incertezza di misurazione, fornendo esempi pratici, e utilizzando approcci basati sull’ utilizzo dei risultati del controllo qualità interno (QC) ed esterno (VEQ). Il corso è rivolto principalmente ai laboratori medici che vogliono approcciarsi alla stima dell’incertezza da associare ai risultati degli esami quantitativi, per le finalità richieste dalla ISO 15189.

 CONTENUTI

  • Breve introduzione sul ruolo di ACCREDIA nell’accreditamento ISO 15189
  • Requisiti della norma ISO 15189 relativamente a validazione, verifica e incertezza di misurazione
  • Approfondimenti sul significato dell’incertezza di misura sua relazione con l’errore totale
  • Discussione sulle modalità di stima dell’incertezza di misura
  • Proposte di calcolo (formule) dell’incertezza di misura per i laboratori medici

DOCENTE:

  • Dott. Federico Pecoraro, Vice-direttore Dipartimento Laboratori di Prova di ACCREDIA

A CHI È RIVOLTO

Dirigenti, Responsabili e Tecnici di laboratori clinici e biomedici, con funzione di assicurazione/controllo qualità, riesame dei risultati, firma dei referti, esecuzione degli esami. Consulenti ISO 15189.

COSTO: € 280 + IVA a partecipante
Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda: € 230 + IVA

ISCRIZIONI: Massimo 20 posti disponibili

Termine iscrizioni: 14 giugno 2018

ModuloIscrizione

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Spin Life s.r.l.
Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35131 – Padova
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail: info@spinlife.it

CONVEGNO Nazionale AICQ: Stato dell’Arte e possibili Scenari su INDUSTRIA 4.0 – Seconda Edizione

mag 17, 2018 0

30 maggio 2018
Camera di Commercio
Sala del Tempio di Adriano
Roma

OBIETTIVO

Ad un anno dall’ultimo Convegno Nazionale AICQ INDUSTRIA 4.0, che si è tenuto in data 30 maggio 2017, presso la Sala del Tempio di Adriano della Camera di Commercio di Roma, AICQ Nazionale con il suo Comitato Guida AICQ INDUSTRIA 4.0 farà il punto sullo stato dell’arte presentando le best practices attraverso testimonianze, che descriveranno i relativi scenari.
In particolare, per la prima volta, verrà condiviso il Position Paper di AICQ Nazionale elaborato all’interno delle attività svolte dai sette Gruppi di Lavoro del Comitato nel corso degli ultimi 12 mesi. I coordinatori dei GdL effettueranno così una presentazione di quanto svolto nello specifico ambito della Tecnologia Abilitante di riferimento coinvolgendo i partecipanti attraverso un confronto interattivo.
Il Convegno costituirà quindi un momento ideale per condividere quanto il Comitato Guida AICQ INDUSTRIA 4.0 ha sviluppato nel corso dell’ultima annualità, grazie al prezioso contributo pervenuto dagli autorevoli soggetti istituzionali, che vi hanno aderito.

AICQ INDUSTRIA 4.0

AICQ INDUSTRIA 4.0, grazie alle professionalità presenti nel proprio Comitato Guida, vuole essere di supporto alle Organizzazioni italiane per limitare le minacce e gestire i rischi della quarta rivoluzione industriale e poterne così cogliere tutte le opportunità in termini sia di sviluppo sia di sostenibilità nel futuro, grazie ad un’opera di “contaminazione” e di diffusione, a tutti i livelli, delle migliori tecniche ed esperienze presenti in Italia ed in Europa.

DESTINATARI

Associati AICQ, Associati degli Enti Partner e dei Sostenitori,  Funzionari Pubblici e Privati , Consulenti aziendali,  Professionisti,  Attori dei Lavori Pubblici, Enti di certificazione.

PROGRAMMA

14.00 -14.30 Registrazione dei partecipanti
14.30 – 15.00 APERTURA DEI LAVORI 
Armando ZAMBRANO Presidente Consiglio Nazionale Ingegneri
Filippo TRIFILETTI Direttore Generale ACCREDIA
Claudio ROSSO Presidente AICQ Nazionale
Fabio MACCARELLI Presidente AICQ Centro Insulare
COORDINAMENTO: 
Antonino SANTONOCITO  Comitati e Settori AICQ Nazionale 
 15.00 – 15.30  INTERVENTI ISTITUZIONALI
 Stefano FIRPO  Direttore Generale Politica Industriale Ministero dello Sviluppo Economico
Gianluca BENAMATI  Deputato alla Camera XVIII legislatura, già Membro X Commissione Parlamentare Attività Produttive Commercio e Turismo XVII legislatura
Pietro BARATONO  Provveditore OOPP Lombardia ed Emilia Romagna
Piero TORRETTA Presidente UNI
 15.30 – 16.45 TESTIMONIANZE
Luca MANUELLI  Chief Digital Officer & SVP Quality  ANSALDO ENERGIA SpA
Luca SCALI  CEO & Investor HUB21 Venture Accelerator
Francesco DI MAIO Project Manager ALILAURO SPA
Giorgio VENTRE  Direttore Scientifico Apple Developer Academy di Napoli
Luca FERRARIS  Head of Strategy, Innovation & Communication ITALTEL
 16.45 – 18.15 POSISITION PAPER – COMITATO GUIDA AICQ NAZIONALE INDUSTRIA 4.0
Presentazione del PROGETTO: Oliviero CASALECoordinatore Comitato Guida AICQ
INTERNET OF THINGS  Nicola MEZZETTI  Università di Trento 
ADDITIVE MANUFACTURING  Federica MURMURA Università di Pesaro-Urbino Carlo Bo / Ivano CORSINI  AUTEBO.NET
CYBER SECURITY  Michele COLAJANNI   Università di Modena Reggio Emilia / Valerio TETA  AICQ Qualità del Software
BIG DATA Stefano DE FALCO Università di Napoli Federico II
ADVANCED AUTOMATION Riccardo GUIDETTI Università Statale di Milano / Amedeo VERCELLI AICQ Piemontese 
WEARABLE TECHNOLOGIES  Riccardo MELLONI  Università di Modena-Reggio Emilia
COGNITIVE SYSTEM  Enrico MOLINARI  Accademia Delle Belle Arti di Sanremo
18.15 – 18.45 TAVOLA ROTONDA INTERATTIVA
18.45 – 19.00 CONCLUSIONI E PROSPETTIVE
Claudio ROSSO Presidente AICQ Nazionale
19.00 – 20.00 APERITIVO

 

Convegno Tecnico GRATUITO aperto a tutti, con iscrizione obbligatoria.

L’iscrizione, fino ad esaurimento dei posti in sala, si effettua tramite il seguente link:
ModuloIscrizione

Per eventuali necessità sulla compilazione del form si prega di inviare comunicazione a: eventi@aicq.it 

A tutti gli Ingegneri iscritti all’Ordine Professionale, la partecipazione al Convegno rilascia n.° 3 CFP, ai fini dell’aggiornamento delle competenze professionali ex DPR 137/2012.
I CFP saranno riconosciuti unicamente con la partecipazione all’intera durata dell’evento formativo, previo controllo delle firme di ingresso e di uscita all’evento.

brochure

CONVEGNO: Prove e valutazioni interne, prove INVALSI – Il Sistema Nazionale di Valutazione: la situazione attuale ed il suo sviluppo

mag 17, 2018 0

25 maggio 2018
IIS “Luzzatti”
via Perlan, 17
Gazzera Mestre (Ve)

25maggio2018

Le scuole più sopra elencate aderiscono, per il secondo anno consecutivo, alla rete “Migliorare insieme si può” che ha come scopo la formazione dei NIV – Nuclei Interni di Valutazione ed il loro supporto, la valorizzazione delle reciproche esperienze e competenze ai fini del miglioramento degli apprendimenti degli studenti. È questa un’esigenza imprescindibile per le scuole che sentono la necessità e l’urgenza di rinnovamento in un periodo di forti cambiamenti e come risposta alle sollecitazioni provenienti a livello centrale.
Al termine del corrente anno di formazione ed in base alle criticità emerse nello sviluppo del progetto, è stato organizzato in collaborazione con Aicq triveneta ed Aicq education un incontro su:

Prove e valutazioni interne, prove INVALSI  Il Sistema Nazionale di Valutazione: la situazione attuale ed il suo sviluppo.

PROGRAMMA

13.45 Registrazione dei partecipanti
14.00 Saluti dei DS Roberto Sintini e Marisa Zanon
14.10 Introduce e coordina Caterina Pasqualin, vicepresidente Aicq education
14.20 “Prove e valutazioni interne, prove INVALSI” 
 Tavola rotonda con le scuole della Rete e
  il dott. Roberto Ricci, responsabile dell’area prove nazionali
16.20 “Il Sistema Nazionale di Valutazione: la situazione attuale ed il suo sviluppo”
 dott. Roberto Ricciresponsabile dell’area prove nazionali
16.45   Interventi dal pubblico e Conclusioni, 
 Paolo Senni Guidotti Magnani, presidente Aicq education

L’incontro è rivolto in particolare ai docenti con incarichi quali i responsabili di dipartimento, i componenti dei NIV ma anche a docenti interessati al tema, fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Le iscrizioni devono pervenire, entro il giorno 20 maggio 2018, ai seguenti link:

DS e docenti della Rete “Migliorare” ModuloIscrizione
DS, docenti e altro personale esterni alla Rete ModuloIscrizione

In tale occasione verranno poste al dott. Roberto Ricci domande formulate da docenti degli Istituti della Rete, coerenti con il tema dell’incontro, altre potranno essere rivolte direttamente dai presenti in modo da rendere l’esperienza il più possibile interessante, concreta, coerente con le aspettative, ricca di ricadute positive per i partecipanti.

La partecipazione rientra nelle giornate di permesso per aggiornamento ai sensi dell’art. 64 del CCNL 29/11/2007 e CCDR 19/06/2003.

Verrà rilasciato attestato di partecipazione.

brochure

CORSO : La norma ISO/IEC 17025:2017 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura”: le novità della revisione e le modalità di adeguamento nei laboratori di prova

apr 13, 2018 0

Pesi-220x190

30 Maggio  2018
presso Aula lezioni BassiLab
Via U. Bassi 60 – Padova

La revisione della norma ISO/IEC 17025 pubblicata a novembre 2017, è arrivata dopo 12 anni dalla precedente revisione del 2005 che nella sostanza non aveva portato a cambiamenti sostanziali rispetto alla versione del 2000.
Con questa nuova versione le modifiche invece sono di non poco conto e interessano sia i requisiti tecnici, che quelli gestionali.
Innanzitutto la norma possiede una nuova struttura, suddivisa in 5 parti, strettamente allineata con tutti gli standard della serie 17000.
Particolare enfasi viene data dalla norma agli aspetti di imparzialità e di riservatezza, e una maggiore attenzione alle comunicazioni verso i clienti, in particolare delle regole decisionali che permettono al laboratorio di formulare dichiarazioni di conformità a specifici requisiti.
La nuova norma si esprime con maggior chiarezza su alcuni requisiti tecnici, ad esempio per il campionamento dettaglia meglio le registrazioni da effettuare, e sulla gestione delle tecnologie di informazione.
La visione per processi delle attività del laboratorio è da considerare altra importante novità della norma.
Come tutti i cambiamenti, l’adeguamento alla nuova norma richiederà uno sforzo ai laboratori, ma porterà ad indubbi vantaggi se adeguatamente e consapevolmente gestito.

 Obbiettivo del corso

Acquisire le conoscenze e gli strumenti per riesaminare e adeguare il Sistema di Gestione del proprio laboratorio alla revisione della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025.

Destinatari del corso

Direzione del laboratorio, Responsabili tecnici di laboratorio, Responsabili del sistema di gestione, Responsabili di settore, Tecnici di laboratorio, Consulenti.

Prerequisiti

Conoscenza della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025: 2005 e dell’applicazione nei laboratori di prova.

Esame

E’ previsto un test finale di apprendimento

Attestato

A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di frequenza.

Durata e frequenza

1 giorno

Orario

9.00-13.00 14.00-18.00

Programma Generale

  1. La ISO/IEC 17025: la struttura, le principali modifiche e i nuovi requisiti introdotti
  2. L’impostazione del sistema e il campo di applicazione
  3. La gestione della imparzialità e della riservatezza
  4. I requisiti organizzativi, il ruolo e le responsabilità della direzione del laboratorio
  5. Le risorse per l’attuazione dei processi: personale, strutture, apparecchiature e materiali, riferibilità metrologica, fornitori esterni
  6. I processi del laboratorio: dal riesame delle richieste all’emissione dei rapporti di prova
  7. I processi del laboratorio: le novità introdotte in merito a validazione dei metodi, assicurazione qualità e dichiarazioni di conformità
  8. I processi del laboratorio: la gestione dei reclami e delle non conformità, il controllo dei dati e la gestione delle informazioni
  9. requisiti del sistema di gestione: confronto tra l’Opzione A e la norma ISO 9001:2015 (Opzione B)
  10. La gestione del miglioramento secondo la nuova norma e la ISO 9001:2015 nell’ambito del laboratorio di prova

Informazioni e iscrizioni

Segreteria Organizzativa:
Spin Life – Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35121 Padova
Tel. 049 827 16 13 mail: info@spinlife.it

Per completare l’iscrizione inviare la Scheda allegata alla brochure
all’indirizzo info@spinlife.it ed effettuare il pagamento
secondo le indicazioni riportate

brochure

CORSO : La norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura”

apr 13, 2018 0

ImmagineEvidenza BaseISO 17025

17 Maggio  2018
presso Aula lezioni BassiLab
Via U. Bassi 60 – Padova

La revisione della norma ISO/IEC 17025, pubblicata a novembre 2017, è arrivata dopo 12 anni dalla precedente revisione del 2005 che nella sostanza non aveva portato a cambiamenti sostanziali rispetto alla versione del 2000.
In questa revisione invece, le modifiche sono di non poco conto e interessano sia i requisiti tecnici, che quelli gestionali, in particolare la nuova:

  • non segue più i paragrafi della precedente, ma adotta una struttura allineata a quella delle altre norme della serie ISO/IEC 17000 richiedendo, in accordo alle regole definite dal comitato ISO/CASCO nei cosiddetti “Common Elements in ISO CASCO Standards”, l’applicazione dettagliata del concetto di imparzialità, riservatezza, reclami e ricorsi, compreso l’inserimento, nel capitolo 8 della norma, delle opzioni A e B per “l’utilizzo” di sistemi di gestione
  • inserisce specifici requisiti a favore di una maggiore attenzione alle comunicazioni dovute ai clienti, in particolare in merito alle informazioni da rendere disponibili circa le regole decisionali che permettono al laboratorio di formulare dichiarazioni di conformità a specifici requisiti;
  • esprime con maggior chiarezza alcuni requisiti tecnici, ad esempio fornisce maggiori dettagli in merito alla tipologia di registrazioni richieste per il campionamento oltre che per la gestione delle tecnologie d’informazione;
  • enfatizza la visione per processi delle attività del laboratorio promuovendo l’applicazione del concetto di valutazione dei rischi e delle opportunità secondo il cosiddetto “approccio basato sul rischio” Come tutti i cambiamenti, l’adeguamento alla nuova norma richiederà uno sforzo ai laboratori, ma porterà ad indubbi vantaggi se adeguatamente e consapevolmente gestito

Obbiettivo del corso

Acquisire le conoscenze e gli strumenti per riesaminare e adeguare il Sistema di Gestione del proprio laboratorio alla revisione della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018

Destinatari del corso

Direzione del laboratorio, Responsabili tecnici di laboratorio, Responsabili del sistema di gestione, Responsabili di settore, Tecnici di laboratorio, Consulenti.

Prerequisiti

Conoscenza della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025: 2005 e dell’applicazione nei laboratori di taratura.

Docente

Annunziata Giagnorio (Ispettore Accredia, Dipartimento Laboratori di Taratura)

Programma Generale

  1. La ISO/IEC 17025: la struttura, le principali modifiche e i nuovi requisiti introdotti
  2. L’impostazione del sistema e il campo di applicazione
  3. La gestione della imparzialità e della riservatezza
  4. I requisiti organizzativi, il ruolo e le responsabilità della direzione del laboratorio
  5. Le risorse per l’attuazione dei processi: personale, strutture, apparecchiature e materiali, riferibilità metrologica, fornitori esterni
  6. I processi del laboratorio: dal riesame delle richieste all’emissione dei rapporti di taratura
  7. I processi del laboratorio: le novità introdotte in merito a validazione dei metodi, assicurazione qualità e dichiarazioni di conformità
  8. I processi del laboratorio: la gestione dei reclami e delle non conformità, il controllo dei dati e la gestione delle informazioni
  9. requisiti del sistema di gestione: confronto tra l’Opzione A e la norma ISO 9001:2015 (Opzione B)
  10. La gestione del miglioramento secondo la nuova norma e la ISO 9001:2015 nell’ambito del laboratorio di taratura

Esame

E’ previsto un test finale di apprendimento

Attestato

A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di frequenza.

Durata e frequenza

1 giorno

Orario

9.00-13.00 14.00-18.00

 

Informazioni e iscrizioni

Segreteria Organizzativa:
Spin Life – Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35121 Padova
Tel. 049 827 16 13 mail: info@spinlife.it

Per completare l’iscrizione inviare la Scheda allegata alla brochure
all’indirizzo info@spinlife.it ed effettuare il pagamento
secondo le indicazioni riportate

brochure

ISO 9001:2015 CORSO AUDITOR INTERNO

apr 11, 2018 0

ImmagineEvidenza BaseAicqTvIso9001- Auditor

30-31 MAGGIO E 1 GIUGNO 2018 Prima Edizione
2-3-4 LUGLIO 2018 Seconda Edizione
presso: VIA E. DE FILIPPO 80/1
30038  SPINEA

Il corso forma i responsabili delle verifiche ispettive interne dei Sistemi di Gestione Qualità secondo la nuova UNI EN ISO 9001:20015.

Modalità d’iscrizione

per iscriversi è necessario compilare ed inviare  via mail il modulo d’iscrizione scaricabile dal link seguente:

ModuloIscrizione

CORSO: L’EDIZIONE 2015 DELLA NORMA UNI EN ISO 9001 MODULO N. 5

apr 11, 2018 0

ImmagineEvidenza BaseAicqTvIso9001

26 Giugno 2018 

presso: VIA E. DE FILIPPO 80/1
30038  SPINEA

Il corso per l’aggiornamento delle competenze rispetto alle novità normative di qualsiasi persona, che abbia interesse ad adeguare le proprie competenze ai requisiti delle nuova edizione di norma.
La struttura del corso è costituita da un unico modulo di 8 ore.

Numerose e significative sono le novità introdotte nella norma che il corso intende approfondire, fra le quali si evidenziano:

  • Analisi del contesto;
  • Analisi delle esigenze delle parti interessate;
  • Approccio risk-based thinking ed analisi dei rischi e delle opportunità;
  • Le informazioni documentate
  • La valutazione delle prestazioni dei processi e di tutto il SGQ.

Il corso utilizza il metodo della didattica frontale con un limitato spazio al lavoro di gruppo, sostenuto da alcune esercitazioni pratiche.

Obiettivo del corso è fornire conoscenze e strumenti per permettere la transizione di un Sistema di Gestione per la Qualità conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2015, mediante la presentazione teorica e l’approfondimento pratico con riferimento agli elementi costitutivi di un Sistema di Gestione per la Qualità alla luce della nuova edizione 2015.

Codice / Titolo: L’EDIZIONE 2015 DELLA NORMA UNI ENISO 9001 MODULO N. 5
Durata: 1 giornata – 8h in Aula  – 9:00 – 18:00
Obiettivi:
Preparare i discenti ad interpretare correttamente i requisiti applicabili della norma UNI EN ISO 9001:2015
Fare acquisire ai partecipanti le conoscenze di base per affrontare la transizione alla Edizione 2015 della UNI EN ISO 9001
Programma generale:
 Test preparatorio di autovalutazione (facoltativo su valutazione di
opportunità da aprte dei singoli docenti)
HLS e nuova ISO 9001:2015: novità sostanziali, applicazioni di sistema
e nella conduzione degli Audit
Casi di studio e simulazioni
Test di approfondimento finale
 
Costo del corso: SOCI € 180 + IVA 22%
NON SOCI: € 230 + IVA 22%

Modalità d’iscrizione

per iscriversi è necessario compilare ed inviare  via mail il modulo d’iscrizione scaricabile dal link seguente:

ModuloIscrizione

CORSO : La norma ISO/IEC 17025:2017 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura”: le novità della revisione e le modalità di adeguamento nei laboratori di prova

apr 1, 2018 0

27 Marzo  2018
presso Aula lezioni BassiLab
Via U. Bassi 60 – Padova

Alla luce della pubblicazione della nuova norma ISO/IEC 17025:2017, AICQ Triveneta e Spin Life- Spinoff dell’Università di Padova – organizzano la prima edizione del corso

La norma ISO/IEC 17025:2017 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura”:
le novità della revisione e le modalità di adeguamento nei laboratori di prova

Il corso ha l’obiettivo di proporre ai Laboratori approfondimenti e strumenti per adeguare il Sistema di Gestione alla nuova revisione della norma.

DATA DI SVOLGIMENTO : martedì 27 marzo 2018
SEDE DI SVOLGIMENTO : Padova

Per permettere un adeguata analisi e approfondimento della norma il corso prevede una partecipazione limitata (max 20 partecipanti).

Chiusura iscrizioni: 20 marzo 2018

Ulteriori informazioni e modalità di iscrizione sono riportate nella brochure allegata

brochure

Per qualsiasi altra richiesta contattare la Segreteria Organizzativa all’indirizzo info@spinlife.it

CORSO: ISO 9001:2015 CORSO AUDITOR INTERNO

mar 1, 2018 0

21-22-23 MARZO 2018
presso: VIA E. DE FILIPPO 80/1
30038  SPINEA

l corso forma i responsabili delle verifiche ispettive interne dei Sistemi di Gestione Qualità secondo la nuova UNI EN ISO 9001:20015.

Codice / Titolo: ISO 9001:2015 CORSO AUDITOR INTERNO
Durata: 3 giornate – 24h in Aula – 9:00 -18:00
Obiettivi:
Formare le competenze tecnico-professionali necessarie per la gestione del ruolo di responsabile delle verifiche ispettive interne e di auditor interno
Fornire ai partecipanti una metodologia operativa, l’orientamento comportamentale e le tecniche di comunicazione efficaci per la gestione dei predetti ruoli
   Verificare il processo di apprendimento attraverso esercitazioni pratiche
Istruire sulle tecniche per utilizzare al meglio gli audit interni come strumento gestionale
 Destinatari:
Il corso è rivolto a personale con responsabilità diretta ed indiretta per la pianificazione, documentazione e conduzione delle verifiche ispettive interne sia in fase di predisposizione dei Sistemi Qualità sia durante il successivo mantenimento e miglioramento.
Programma generale:
Valutazione e prevenzione del rischio
Coinvolgimento del top management
La documentazione del sistema
Gestione dei processi focalizzata allo sviluppo e al miglioramento del sistema gestione qualità.
Novità e requisiti della nuova ISO 9001:2015 riferiti alla conduzione degli audit
Requisiti della ISO 19011:2012 e 17021:2011
Metodologie di pianificazione e conduzione degli audit e metodologie di campionamento degli audit
Verifiche di efficacia dei processi ed azioni correttive con utilizzo di key performance indicators
Esercitazioni secondo il nuovo standard
Prerequisiti: Conoscenza della norma UNI EN ISO 9001:2015
Esame finale Esame finale di qualifica auditor interno sistema di gestione qualità
Attestato Previsto, rilasciato da AICQ Triveneta
Costo del corso: SOCI € 620,00 + IVA 22%
NON SOCI: € 720,00 + IVA 22%

Modalità d’iscrizione

per iscriversi è necessario compilare ed inviare  via mail il modulo d’iscrizione scaricabile dal link seguente:

ModuloIscrizione

Il corso sarà  ripetuto anche nei mesi tra aprile e maggio.

CORSO: L’EDIZIONE 2015 DELLA NORMA UNI EN ISO 9001 MODULO N. 5

mar 1, 2018 0

14 MARZO 2018
presso: VIA E. DE FILIPPO 80/1
30038  SPINEA

Il corso per l’aggiornamento delle competenze rispetto alle novità normative di qualsiasi persona, che abbia interesse ad adeguare le proprie competenze ai requisiti delle nuova edizione di norma.
La struttura del corso è costituita da un unico modulo di 8 ore.

Numerose e significative sono le novità introdotte nella norma che il corso intende approfondire, fra le quali si evidenziano:

  • Analisi del contesto;
  • Analisi delle esigenze delle parti interessate;
  • Approccio risk-based thinking ed analisi dei rischi e delle opportunità;
  • Le informazioni documentate
  • La valutazione delle prestazioni dei processi e di tutto il SGQ.

Il corso utilizza il metodo della didattica frontale con un limitato spazio al lavoro di gruppo, sostenuto da alcune esercitazioni pratiche.

Obiettivo del corso è fornire conoscenze e strumenti per permettere la transizione di un Sistema di Gestione per la Qualità conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2015, mediante la presentazione teorica e l’approfondimento pratico con riferimento agli elementi costitutivi di un Sistema di Gestione per la Qualità alla luce della nuova edizione 2015.

 

Codice / Titolo: L’EDIZIONE 2015 DELLA NORMA UNI ENISO 9001 MODULO N. 5
Durata: 1 giornata – 8h in Aula  – 9:00 – 18:00
Obiettivi:
Preparare i discenti ad interpretare correttamente i requisiti applicabili della norma UNI EN ISO 9001:2015
Fare acquisire ai partecipanti le conoscenze di base per affrontare la transizione alla Edizione 2015 della UNI EN ISO 9001
Programma generale:
 Test preparatorio di autovalutazione (facoltativo su valutazione di
opportunità da aprte dei singoli docenti)
HLS e nuova ISO 9001:2015: novità sostanziali, applicazioni di sistema
e nella conduzione degli Audit
Casi di studio e simulazioni
Test di approfondimento finale
 
Costo del corso: SOCI € 180 + IVA 22%
NON SOCI: € 230 + IVA 22%

Modalità d’iscrizione

per iscriversi è necessario compilare ed inviare  via mail il modulo d’iscrizione scaricabile dal link seguente:

ModuloIscrizione

Il corso sarà  ripetuto anche nei mesi tra aprile e maggio.

CORSO: AGGIORNAMENTO ISO 14001:2015

feb 28, 2018 0

6 MARZO 2018
presso: VIA E. DE FILIPPO 80/1
30038  SPINEA

Il corso fornisce ai partecipanti i necessari chiarimenti idonei alla ricostruzione del Sistema di Gestione Ambientale in conformità alla nuova UNI EN ISO 14001:2015

Codice / Titolo: Aggiornamento alla UNI EN ISO 14001:2015
Durata: 1 giornata – 8h in Aula  – 9:00 – 18:00
Tipo corso: Aggiornamenti per Auditor
Programma generale:
  Terminologia base
  La struttura comune dei requisiti base dei sistemi di gestione
  La valutazione dei rischi e opportunità applicata ai processi
  I requisiti della nuova edizione ISO 14001:2015
 
Obiettivi: Aggiornamento delle competenze degli auditor, in particolar modo a quelli

iscritti nei registri SICEV

 
Destinatari: Auditor dei sistemi di gestione ambientale, responsabili operativi, consulenti.
 
Prerequisiti: Conoscenza della norma ISO 14001
 
Esame finale Test di apprendimento per auditor interni
  Esame per auditor di terza parte
 
Attestato Il corso rilascia un attestato di partecipazione e

aggiornamento della qualifica

 
Costo del corso: SOCI € 180 + IVA 22%
  NON SOCI: € 230 + IVA 22%
 
NOTE Il corso è patrocinato da ACCREDIA

Modalità d’iscrizione

per iscriversi è necessario compilare ed inviare  via mail il modulo d’iscrizione scaricabile dal link seguente:

ModuloIscrizione

 

Il corso sarà  ripetuto anche nei mesi tra aprile e maggio.

Workshop: LA NUOVA NORMA ISO 45001

feb 16, 2018 0

16 marzo 2018
Hotel Ca’ Brugnera – Centro Congressi
Via Villa Varda, 4
33070 Brugnera (PN)

Dopo una prolungata gestazione, è stato approvato il draft finale della nuova Norma ISO 45001, che stabilisce i requisiti per un sistema di gestione per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
La norma raccoglie l’eredità della nota BS OHSAS 18001:2007, ma ne migliora l’impostazione, riconducendola allo standard di struttura e contenuti già adottato per le Norme ISO di recente pubblicazione (ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015 in particolare).
Grazie a questo passaggio, i modelli organizzativi ISO relativi a Qualità, Sicurezza e Ambiente parlano finalmente un lessico comune, a beneficio delle Aziende che potranno integrare con maggiore facilità le tre discipline in un unico modello di governance.
Scopo dell’incontro sarà di condividere le principali novità della norma e fornire suggerimenti utili ad affrontare con serenità ed efficacia il recepimento, o la transizione per le organizzazioni già certificate secondo lo schema BS OHSAS 18001:2007.

PROGRAMMA

Moderatore dell’evento: Enrico Cusinato
9.00 Saluti e presentazione dell’evento
Enrico Cusinato, RINA Services S.p.A.
14.15 Saluti e Introduzione di AICQ
14.30 La Struttura HLS della norma ISO 45001: conclusione di un processo di ottimizzazione
Filippo Aguiari, AICQ — Università di Padova
14.45 Introduzione generale ai contenuti della Norma
Pieraldo Mori, SMP S.r.l.
15.15 I primi elementi di Novità e le possibili vie di transizione alla ISO 45001 Il punto di vista dell’Organismo di Certificazione
Federica Michelazzo, RINA Services S.p.A.
15.30 Confronto con la BS OHSAS 18001:2007
Pieraldo Mori, SMP S.r.l.
16.15   Coffee break
16.30 Il “nuovo” approccio al rischio nel mondo dei sistemi di gestione
Filippo Santinello, SMP S.r.l.
16.45 ISO 45001 e D.lgs. 81/08 Implicazioni per la compliance all’attuale legislazione nazionale
Roger Neri, HSE Manager e formatore
17.30 Q & A / dibattito e chiusura dei lavori

 

Modalità di iscrizione

La partecipazione all’evento è gratuita;

per iscriversi è necessario registrarsi entro e non oltre il 09/03/2018 compilando il modulo d’iscrizione dal link seguente:

ModuloIscrizione

Per informazioni:

SMP S.r.l. – Segreteria
E-mail: info@studio-mp.com
Tel.: 340 5952681
AICQ Triveneta Segreteria
E-mail: info@aicqtv.net
Tel.: 351 0800386

brochure

COME RAGGIUNGERCI

In auto: Autostrada A28, uscita SACILE OVEST

Mappa

  • Appena usciti dall’autostrada seguite le indicazioni per BRUGNERA / FRANCENIGO
  • Proseguite sulla SP15 per circa 6 km, quindi prendete a destra l’uscita ODERZO / SAN CASSIANO / BRUGNERA e tenete la destra direzione BRUGNERA
  • Dopo circa 600-700 metri troverete l’Hotel Ca’ Brugnera alla Vostra Sinistra

ACCREDITAMENTO ISO 15189 DEI LABORATORI MEDICI

dic 21, 2017 0

Padova, 27-28 febbraio e 1 marzo 2018
Aula lezioni BassiLab, via Ugo Bassi 60 – Padova

 

orga-iso15189

Corso di formazione per laboratori medici Accreditato ECM (31 crediti)
Con approfondimenti e working group

Il corso intende fornire le conoscenze e le competenze per applicare i requisiti dello standard ISO 15189 ai Laboratori Medici per l’accreditamento delle prove.

 

CONTENUTI

Saranno introdotti i principi generali che contraddistinguono un sistema di gestione per la qualità, discussi i requisiti gestionali e tecnici previsti dalla norma ISO 15189 confrontandoli con i diversi standard per la gestione della qualità che un laboratorio medico potrebbe adottare. L’obiettivo del corso sarà perseguito tramite lezioni frontali fornendo inoltre approfondimenti specifici con analisi di casi studio: ciò permetterà lo sviluppo di strumenti operativi direttamente applicabili alle realtà dei singoli laboratori
Previsto esame finale e rilascio di attestato di superamento prova di apprendimento.

PROGRAMMA

  • Prima giornata (ore 9-18)
    •  I requisiti gestionali della norma ISO 15189 [Mazzi, Fedele]
    •  L’accreditamento secondo ISO 15189 [Pichini]
  •  Seconda giornata (ore 9-18)
    • I requisiti tecnici della norma ISO 15189 [Mazzi, Fedele]
  • Terza giornata (ore 9-18)
    •  Esempi applicativi della norma ISO 15189. Parte prima: fase pre-analitica e analitica [Cavallaro]
    •  Esempi applicativi della norma ISO 15189. Parte seconda: Gestione del personale e degli ambienti di lavoro, assicurazione qualità dei dati e fase post-analitica [Pradella]

RESPONSABILE SCIENTIFICO

  • Antonio ScipioniUniversità degli Studi di Padova – AICQ Triveneta

DOCENTI

  • Anna MazziUniversità degli Studi di Padova
  • Andrea FedeleUniversità degli Studi di Padova
  • Alessandro PichiniACCREDIA (Dipartimento Laboratori di Prova)
  • Antonietta Cavallaro ACCREDIA (Ispettore tecnico) – già Dirigente medico presso UOC di Microbiologia e Virologia dell’Azienda Ospedaliera di Padova
  • Marco PradellaCommissione Qualità e Accreditamento SIPMEL – ULSS 2 Marca trevigiana

A CHI È RIVOLTO

  • Dirigenti, medici, biologi, chimici, biotecnologi, specializzandi e tecnici operanti presso laboratori medici e strutture sanitarie;
  • tecnici sani-tari di laboratori biomedici (TSLB);
  • professionisti operanti nel settore elettromedicale;
  • consulenti di laboratori medici e strutture sanitarie

COSTO:

€ 650 + IVA a partecipante
Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda è previsto uno sconto del 10%

ISCRIZIONI:

Massimo 20 posti disponibili Termine iscrizioni: 20 febbraio 2018
Per iscriversi compilare il «Modulo iscrizione corso»

ModuloIscrizione

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Spin Life s.r.l.
Spin-off dell’Università di Padova
Via Marzolo 9, 35131 – Padova
Tel. 049 827 1613
Fax 049 827 5785
e-mail: info@spinlife.it

Campagna Soci 2018

dic 20, 2017 0

L’AICQ Triveneta è lieta di comunicare a tutti i propri soci e simpatizzanti le nuove quote, previste a livello nazionale,
per l’iscrizione all’Associazione per l’anno 2018.

Scopri tutti i vantaggi che essere socio AICQ Triventa  ti offre al  link che segue : http://triveneta.aicqna.it/campagna-soci-2018/

 

CampagnaSoci2018-small

Aicq60

 

 

CONVEGNO: RICERCA E INNOVAZIONE NELLA SCUOLA

nov 7, 2017 0

Anche il triveneto vi partecipa attivamente con la coordinatrice del settore education per il triveneto, Caterina Pasqualin, Lucia Oldrati dell’IS Luzzatti di Mestre, la dirigente tecnica Laura Donà.

FIRENZE – Venerdì, 17 novembre 2017
c/o CIPAT (Consorzio Istituti Professionali Toscani) – AICQ TL
Piazza Sant’Ambrogio – Ex Oratorio San Michele Della Pace

 

17-11-Collaborazione-1

Il Convegno è caricato sul portale SOFIA col codice 7472 a partecipazione gratuita.
AICQ rilascerà attestato valevole ai fini della formazione.
La partecipazione gode dell’esonero dal servizio secondo la normativa vigente.

PROGRAMMA LAVORI

8.45 Accoglienza e Registrazione
9.00 Apertura e Saluti
Claudio Rosso, Presidente AICQ Nazionale
Ettore La Volpe, Presidente AICQ TL
Giuseppe Italiano, Presidente CIPAT
Sebastiano Pulvirenti, Coordinatore della Rete delle Reti DT
9.15 – 13.00 PLENARIA
Coordina i lavori Caterina Pasqualin vice-presidente AICQ Education
9.30 Paolo Senni Guidotti Magnani Presidente AICQ Education
 Le coordinate del convegno Quale modello di ricerca per le reti di scuole?
 10.00  Giancarlo Cerini, già Dirigente Tecnico MIUR e 
componente GL del MIUR per la valutazione e la formazione
 La valutazione come “scintilla” del miglioramento: sulle strade della qualità.
 10.30 Francesca Storai, Ricercatrice area del miglioramento INDIRE
Quali linee per l’innovazione?
11.00  Laura Donà Dirigente Tecnico MIUR-USR per il Veneto e Susanna Zago, docente di 
scuola e coordinatrice del progetto “Disegnare il futuro”
Disegnare il futuro: classe in laboratorio e laboratorio in classe
 11.30  Amalia Franceschini, AICQ Education CN, Una proposta per l’alternanza 
 scuola/lavoro: l’EQDL (Patente europea della Qualità)
 11.45  TAVOLA ROTONDA Innovazione dal basso: le reti di scuole
Coordina la tavola rotonda Nerino Arcangeli, Vice presidente AICQ Education
Partecipano i rappresentanti della Rete delle Reti:
Sebastiano Pulvirenti rete Faro Palermo
Vito Infante rete SIRQ Torino
Mirella Paglialunga rete AMIURE Marche
Anna Lisa Frigenti rete LISACA Salerno
Marina Battistin rete AMICO Bologna
 12.45 Domande del pubblico, prime conclusioni e consegne per i laboratori del pomeriggio
13.15 Pausa pranzo
14.30 – 17.00 LABORATORI POMERIDIANI 
Didattica per competenze – ricerca – innovazione
 Suddivisione degli intervenuti in tre gruppi di lavoro coordinati da ricercatori INDIRE,
 docenti sperimentatori e formatori AICQ Education:
Laboratorio 1: il debate
Elena Mosa ricercatrice INDIRE
Rossella di Serio docente di matematica IC 9 Bologna,
Avanguardie Educative Indire
Laboratorio 2: la flipped class
Silvia Panzavolta ricercatrice INDIRE
Elena Marcato docente di lettere IC 9 Bologna, Avanguardie Educative Indire
Laboratorio 3: due esempi di didattica per competenze
Coordinano:
Giulio Pavanini AICQ Education Padova
Mercedes Tonelli AICQ Education Bologna
Presentano:
Lucia Oldrati docente di Informatica e laboratorio – Responsabile progetto Impresa in 
azione IIS Luzzatti di Mestre (Venezia) ( fare impresa)
Matteo Berardi già docente di tecnologia IC 9 Bologna, Avanguardie Educative 
Indire (a scuola col robot)

 

CONVEGNO GRATUITO

previa registrazione fino a esaurimento posti in sala compilando il modulo

ModuloIscrizione

Per ulteriori informazioni:

Aicq Nazionale Tel. 0266712484

email: eventi@aicq.it

brochure

Corso di formazione: L’ACCREDITAMENTO DEI PRODUTTORI DI MATERIALI DI RIFERIMENTO: LA NUOVA NORMA ISO 17034 ED I REGOLAMENTI DI ACCREDIA

ott 23, 2017 0

Padova – 14 novembre 2017
Aula Lezioni CEASC (via Jappelli 1/A – Padova)

Corso14-11-2017

I materiali di riferimento sono ampiamente utilizzati nei processi di misurazione, in particolare dai laboratori di prova per la validazione dei metodi, la taratura e per il controllo qualità, e dai fornitori di confronti interlaboratorio per la valutazione delle prestazioni dei laboratori di prova. La dimostrazione della competenza tecnica dei produttori di materiali di riferimento (RMP) è un requisito fondamentale per assicurare la qualità del materiale prodotto e immesso sul mercato. La richiesta di nuovi materiali di riferimento sta crescendo come conseguenza della necessità di avere risultati comparabili e affidabili. La norma ISO 17034 descrive i requisiti generali per la competenza dei RMP, inclusi i materiali di riferimento certificati. Essa sostituisce la ISO Guide 34 e recepisce, per le misurazioni da eseguire sui materiali, la norma ISO/IEC 17025 o, nel caso di misurazioni in ambito medico, la ISO 15189. I produttori di materiali di riferimento conformi alla norma ISO 17034 applicano anche un sistema di gestione per la qualità allineato con i requisiti della ISO 9001. Il corso vuole essere di supporto ai RMP per dimostrare la loro competenza nel produrre e fornire materiali di riferimento (RM) e/o materiali di riferimento certificati (CRM), che saranno usati per le tarature, le analisi e i controlli qualità nei laboratori di prova e taratura. L’obiettivo principale sarà quello di approfondire e discutere i requisiti della norma ISO 17034, i regolamenti ACCREDIA e le guide di applicazione, in particolare la ISO Guide 35.

brochureDOCENTI

Ing. Giulia Suriani, Funzionario Tecnico Dipartimento Laboratori di Taratura di ACCREDIA
Ing. Rosalba Mugno, Direttore Dipartimento Laboratori di Taratura di ACCREDIA
Dott. Federico Pecoraro, Vice Direttore Dipartimento Laboratori di Prova di ACCREDIA

CONTENUTI

  • Breve introduzione sui materiali di riferimento e sull’accreditamento
  • Presentazione della norma ISO 17034:2016
  • Presentazione del Regolamento Generale RG-18 e Regolamento Tecnico RT-34 – ACCREDIA-DT
  • Presentazione del Certificato di Accreditamento ed Allegato
  • Modelli di caratterizzazione e valutazione della omogeneità e stabilità dei RM (ISO Guide 35)

A CHI E’ RIVOLTO

  • Produttori di materiali di riferimento accreditati o che intendono accreditarsi ISO 17034
  • Progettisti di sistema di gestione per la qualità in aziende che producono materiali di riferimento
  • Verificatori di sistemi di gestione per la qualità di aziende che producono materiali di riferimento

DURATA

Ore 9.30 – 17.00

(previsto un coffee break a metà mattinata)

SEDE DI SVOLGIMENTO

Auletta Lezione CEASC (Università di Padova)
Via Jappelli 1/A  -Padova (PD)

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Spin Life s.r.l.Spin-off dell’Università di Padova

Tel. 049 827 16 11
e-mail: andrea.fedele@unipd.it

 

QUOTA E PROCEDURA DI ISCRIZIONE

€ 200 + IVA a partecipante.

Per ogni ulteriore partecipante della stessa azienda è previsto uno sconto del 25%.

Per iscriversi è necessario compilare il «Modulo iscrizione corso»  ModuloIscrizione

Termine iscrizioni il giorno 08/11/2017.

Il corso partirà al raggiungimento di un numero minimo di 8 iscritti. Massimo 20 posti disponibili. Verrà rilasciato l’attestato di partecipazione

 

Tavola rotonda:”QUALITÀ ED ECCELLENZA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE” STATO DELL’ARTE E PROSPETTIVE FUTURE

ott 11, 2017 0

TREVISO, 10 novembre 2017
Convegno Nazionale per la Settimana Europea della Qualità
Salone Borsa Merci, Camera di Commercio di Treviso – Belluno

Collaborazioni-10-11

FINALITA’ e CONTENUTI

Molte sono state negli anni recenti le iniziative per stimolare e supportare l’eccellenza nella Pubblica Amministrazione, anche se non sempre coordinate ed impostate in modo coerente. Le esperienze a seguito di tali iniziative presentano una situazione a macchia di leopardo: a fronte di tante situazioni problematiche e di un contesto generale che richiederebbe iniziative diffuse, si ha evidenza di esperienze d’eccellenza in diversi settori della PA, riconosciute anche a livello internazionale.
D’altra parte, sono numerosi i richiami da parte delle istituzioni ai diversi settori della PA perché i principi della Qualità e dell’Eccellenza siano parte integrante nelle loro politiche e strategie. Si veda ad esempio la recente delibera della Corte dei Conti n. 5/SEZAUT/2017/INPR, in cui si richiamano i sindaci dei comuni, delle città metropolitane e i presidenti delle province alla definizione e al monitoraggio di obiettivi, alla misurazione di indicatori di efficienza, efficacia ed economicità, al controllo e miglioramento della qualità dei servizi erogati, anche attraverso la misura della soddisfazione degli utenti interni ed esterni.
Partendo dalla discussione di alcuni significativi casi di esperienze positive, si intende focalizzare il dibattito sulle iniziative in atto e sulle prospettive di breve-medio periodo, e su come stimolare un approccio coerente e diffuso, attraverso la sensibilizzazione delle Istituzioni.

DESTINATARI

Dirigenti, funzionari e dipendenti della Pubblica Amministrazione, società di Pubblica Utilità e Servizi, consulenti e stakeholders della PA.

PROGRAMMA LAVORI

08.00-08.45 Registrazione Partecipanti
09.00-09.30 Saluti Istituzionali
Mario Pozza, Presidente Camera di Commercio di Treviso – Belluno
Giovanni Manildo, Sindaco di Treviso
Roberto Marcato, Assessore allo Sviluppo Economico ed Energia
della Regione Veneto
Angelo Rughetti, Sottosegretario alla Funzione Pubblica
09.30-09.40  Apertura Lavori
 Introduzione: Qualità/Eccellenza nella pubblica amministrazione
 Italo Benedini, esperto e docente Modelli TQM
09.40-11.00  Prima Tavola Rotonda (testimonianze)
Conduce: 
 Vincenzo Mazzaro, Past President Aicq Nazionale, esperto e docente Modelli TQM
Partecipano:
Romano Tiozzo, Segretario Generale della Camera di Commercio di Treviso – Belluno
Paolo Galeano, Sindaco del Comune di Preganziol
Daniele Roccon, Direttore del Centro Servizi Galvan
Roberto Sgalla, Prefetto e Direttore Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato
Michele Morelli, Questore di Belluno
Chiara Morandini, Direttore Generale del Comune di Trento
Automobile Club d’Italia
11.00-11-30 Coffee break
11.30-13.15 Seconda Tavola Rotonda (istituzioni)
Conduce :
Carlo Mochi Sismondi, Presidente Forum PA
Partecipano:
Corte dei Conti
Antonio Scipioni, Presidente Aicq Triveneta 
Filippo Trifiletti, Direttore Generale di Accredia – Ente italiano di accreditamento
Dipartimento Funzione Pubblica
Giovanni Bertorelli, Apqi – Associazione Premio Qualità Italia
Maria Rosa Pavanello, Presidente Anci Veneto
Aran – Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni
Gianni Potti, Presidente del Comitato Nazionale di Coordinamento Territoriale (CNCT) di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici
13.15-13.30 Conclusioni

 

EVENTO A PARTECIPAZIONE GRATUITA
Previa iscrizione, fino ad esaurimento dei posti disponibili

compilando il mudulo d’iscrizione

ModuloIscrizionebrochure

 

 

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

KAIROS S.R.L.
Via Svezia, 9
35127 – Padova
Tel. (+39) 041 5100598
Email: eventi@kairos-consulting.com

SEDE CONVEGNO
CAMERA DI COMMERCIO DI TREVISO – BELLUNO
Salone Borsa Merci
Piazza Borsa, 3b – 31100 – Treviso

Come arrivare

In treno: dalla stazione circa 10′ a piedi (600 m) seguendo questo percorso:
• usciti dalla stazione attraversare piazzale Duca d’Aosta e proseguire diritto per via Roma
• dopo aver attraversato il ponte “S. Martino” proseguire diritto su corso del Popolo fino a raggiungere sulla destra piazza Borsa
In autobus: in Piazza Borsa fermano i numeri 1,3,7,10
In auto: autostrada A27 Venezia/Belluno, uscita casello Treviso Sud.
Parcheggi:
• Dal Negro Urban Parking, Via Sebastiano Venier, 53 – Treviso
• Parcheggio di Treviso Centrale (stazione FFSS), Viale Trento e Trieste – Treviso

Mappa-10-11-2017

 

CORSO DI AGGIORNAMENTO: ISO 14001:2015

ott 10, 2017 0

Trieste, 7 novembre 2017

l corso fornisce ai partecipanti i necessari chiarimenti idonei alla ricostruzione del Sistema di Gestione Ambientale in conformità alla nuova UNI EN ISO 14001:2015.

 

PROGRAMMA:

· Terminologia base
· La struttura comune dei requisiti base dei sistemi di gestione
· La valutazione dei rischi e opportunità applicata ai processi
· I requisiti della nuova edizione ISO 14001:2015

OBIETTIVI:

Aggiornamento delle competenze degli auditor

DESTINATARI:

Auditor dei sistemi di gestione ambientale, responsabili operativi, consulenti.

PREREQUISITI:

Conoscenza della norma ISO 14001

ESAME FINALE:

Test di apprendimento per auditor interni;

Esame per auditor di terza parte.

ATTESTATO

Il corso rilascia un attestato di partecipazione e, per gli auditor, l’attestato di aggiornamento della qualifica.

Il corso si terrà

giovedì 7 novembre 2017

dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00

SEDE

Confindustria Venezia Giulia,sede di Trieste,

piazza A. e K. Casali 1

ModuloIscrizioneSchedaCorso

Convegno: LA NUOVA NORMA ISO 17025:2017 PER I LABORATORI DI PROVA E DI TARATURA

set 26, 2017 0

13 Novembre 2017
presso Aula Magna – Polo Multifunzionale “A. Vallisneri”, Università di Padova
Viale G. Colombo 3 (pedonale) o Via U. Bassi 58b (Carraio) – Padova

 13-11-Collaborazioni

 

PROGRAMMA

8.45 – 9.30 Registrazione dei partecipanti.
9.30 – 9.40 Apertura convegno e saluti di benvenuto.
Prof. Antonio Scipioni (UNIPD)
9.40 – 9.50 Saluti di benvenuto.
Dott.ssa Elena Alberton (Ordine Interprovinciale dei Chimici del Veneto )
9.50 – 10.00 La gestione della qualità nei laboratori di prova e di taratura.
Prof. Antonio Scipioni (UNIPD)
10.00 – 10.10 Il Comitato Tecnico Laboratori AICQ: mission, obiettivi e attività svolte.
Ing. Andrea Fedele (UNIPD, AICQ Laboratori)
10.10 – 10.50  Le principali modifiche nella revisione della norma ISO/IEC 17025 e il processo di transizione.
Dott.ssa Silvia Tramontin, Dott.ssa Sabrina Pepa (ACCREDIA, Dip. Lab. di prova)
10.50 – 11.00  PAUSA
11.00 – 11.40 La nuova ISO/IEC 17025 per i laboratori di taratura: considerazioni generali sui requisiti dello standard.
Ing. Rosalba Mugno, Ing. Giulia Suriani (ACCREDIA, Dip. Lab. di taratura)
11.40 – 12.00 La gestione del miglioramento secondo la revisione della norma ISO/IEC 17025.
Dott. Massimo Pradella (AICQ Laboratori)
12.00 – 12.20 La definizione delle regole decisionali per l’espressione della conformità a limiti di specifica o di legge.
Dott. Alessandro Grigato (AICQ Laboratori)
12.20 – 12.40 Incertezza di misura e responsabilità legali del laboratorio nell’espressione della conformità a limiti di legge o di specifica.
Avv. Luciano Butti (Università di Padova – Life Member Clare Hall College Cambridge)
12.40 – 13.00 Discussione finale e conclusioni

Informazioni

Il Convegno è gratuito e prevede un numero massimo di partecipazioni pari a 130 iscritti.
Solo per coloro che si iscriveranno secondo la procedura indicata sarà garantito l’ingresso al convegno.

Per gli iscritti all’Ordine degli Ingeneri e all’Ordine dei chimici è previsto l’ottenimento dei crediti formativi, in via di assegnazione.

È richiesta l’iscrizione al Convegno con le modalità elencate nella sezione seguente.
Prima dell’apertura del convegno agli iscritti è richiesta la registrazione e la firma di presenza.

È previsto, a seguito del convegno, l’invio da parte della Segreteria Organizzativa di un attestato di partecipazione

brochure

Iscrizione al Convegno

Per iscriversi al convegno è necessario compilare il modulo di iscrizione
accessibile al link

                                   ModuloIscrizione

Chiusura iscrizioni: mercoledì 8 novembre 2017

Segreteria organizzativa

Per qualsiasi informazione è possibile scrivere all’indirizzo mail: info@aicqtv.net
(indicando cortesemente in Oggetto alla mail “Convegno 17025”)
o chiamare ai seguenti recapiti telefonici:
049 827 5539/1611

Workshop: come applicare i requisiti della ISO 9001:2015 scelta ed utilizzo di tecniche e strumenti di base per la valutazione e gestione del rischio

set 11, 2017 0

27 e 28 settembre

Obiettivo Ambiente s.r.l.

Viale della Navigazione Interna,35

35129 Padova (PD)

La struttura di alto livello (HLS) imposta da ISO per tutte le nuove norme sui Sistemi di Gestione, o per le revisioni delle stesse, ha portato tra le novità più significative quella di un approccio alla gestione basato sul rischio e finalizzata non solo a governare le minacce che potrebbero impedire il raggiungimento degli obiettivi stabiliti, ma anche a cogliere e valorizzare le opportunità che risultano interessanti per le finalità dell’organizzazione. Nella ISO 9001:2015 si parla di “Risk Based Thinking” ovvero di un “Atteggiamento Mentale orientato al Rischio”, ma non vi è alcun requisito che richieda l’utilizzo di “metodi formali” o un processo documentato di gestione del rischio. È l’organizzazione che è chiamata a decidere come affrontare tale tema e “se sviluppare o meno una metodologia di gestione del rischio più estesa rispetto a quanto richiesto nella ISO 9001:2015, per esempio attraverso l’applicazione di altre guide o norme”. Questo approccio culturale basato sul rischio, pur facendo parte del DNA di tutti gli esseri viventi, è spesso del tutto inconsapevole e, per questo, trascurato, non sempre utilizzato e, soprattutto, non “sfruttato” in modo efficace e conveniente. Nelle edizioni precedenti della ISO 9001, il rischio non era richiamato in modo esplicito (tranne un vago accenno nell’introduzione dell’edizione 2008), ma, ad una lettura attenta, sarebbe stato evidente che il rischio permeava indirettamente tutti i punti della norma. Con la nuova edizione numerose sono le analogie sia nei principi sia nella struttura con la Guida ISO 31000 (Gestione del rischio – Principi e linee guida).

 

SchedaCorso _

Informazioni per l’iscrizione: È possibile accedere al form di iscrizione dal link seguente:ModuloIscrizioneOppure via mail a:

info@aicqtv.net

oppure

segreteria@obiettivoambiente.com

con oggetto: “Iscrizione Workshop Risk Management Avanzato del 27 e 28 settembre”

Atti del Convegno Nazionale AICQ “Industria 4.0”

giu 30, 2017 0

Con più di centoquaranta partecipanti, relatori di altissimo livello, ampi consensi sugli argomenti trattati (ultimenovità e qualche anteprima su Industria 4.0), si è tenuto presso la prestigiosa Sala del Tempio di Adriano dellaCamera di Commercio di Roma nel pomeriggio del 30 maggio scorso il Convegno Nazionale AICQ “Industria 4.0”

Di seguito il collegamento ai video:

APERTURA LAVORI

INTERVENTI ISTITUZIONALI parte prima

INTERVENTI ISTITUZIONALI parte seconda

TAVOLA ROTONDA

FINE ALAVORI

Atti del Convegno

INTERVENTI ISTITUZIONALI

La rivoluzione industriale 4.0   Gianluca BENAMATI
MISE Piano Nazionale Industria 4.0 Gianluca BENAMATI
La digitalizzazione degli appalti pubblici
Pietro BARATONO
Ruolo della normazione tecnica Piero TORRETTA

ESPERIENZA SMART CITY

Saluto Console Onorario Vietnam in Torino e Genova Sandra SCAGLIOTTI
Esperienza di Smart City Maily Anna Maria NGUYEN

TAVOLA ROTONDA

I digital innovation Hub Luigi PERISSICH
La digitalizzazione nel settore delle costruzioni Alberto PAVAN

FINE LAVORI

Presentazione AICQ Industria 4.0  Oliviero CASALE

LE COMPETENZE DI SISTEMA, STRUMENTO DI QUALITÀ PER IL MIGLIORAMENTO

mag 29, 2017 0

30 maggio 2017
Ore 9:00 – 17:00

presso l’Educandato Statale Maria Adelaide di Palermo,

Corso Calatafimi 86  

Convegno Nazionale delle Scuole aderenti alla Rete FARO e alla RETE DELLE RETI (SIRQ, FARO, AU.MI.RE., AICQ) in collaborazione con l’INDIRE e con la Rete LI.SA.CA.

Tema del convegno:  Le competenze di sistema, strumento di qualità per il miglioramento.
Progetto F.A.R.O.: Convegno Nazionale FARO in collaborazione con la RETE DELLE RETI, con l’INDIRE e con la Rete LISACA

L’evento, realizzato in collaborazione con l’INDIRE e con la Rete LI.SA.CA, vedrà l’avvio di una cooperazione stabile sui temi delle competenze trasversali e dei processi di miglioramento delle Scuole. Gli interventi dei formatori delle Reti promotrici e dell’INDIRE tenderanno a delineare un quadro culturale vasto e significativo con presentazione, tra l’altro, di metodi, strumenti, collaborazioni ed esempi di esperienze effettivamente realizzate.

Per i temi trattati, di attualità e in linea con i processi innovativi in atto, l’incontro è utile ai docenti che intendono partecipare al prossimo Concorso a Dirigente scolastico. Ricordiamo che ora anche i docenti possono singolarmente aderire alle iniziative della Rete seguendo le istruzioni sotto riportate.
Per motivi logistici e organizzativi è necessario iscriversi all’evento usando la

 Programma dei lavori

Ore 9:00   Registrazione dei partecipanti

Ore 9:30

Introduce:

Sebastiano Pulvirenti

Saluto delle Autorità

Interventi di apertura:

Angela Randazzo
Vito Pecoraro
Angela Fontana

Coordinano i lavori:

Vito Infante,
Mirella Paglialunga
Caterina Pasqualin

 

RELAZIONI:

Competenze di sistema, strumento di qualità per il miglioramento
Sebastiano Pulvirenti (Rete FARO)

L’INDIRE per il miglioramento. L’intesa con la Rete delle Reti
Francesca Storai (INDIRE)

Le competenze tra innovazione e tecnologie: disegno di una ricerca sul campo
Antonella Turchi (INDIRE)

Il Progetto di miglioramento e la Rendicontazione sociale: le linee guida della Rete AU.MI.RE.
Mirella Paglialunga (Rete AU.MI.RE)

Il Progetto di miglioramento e il Bilancio sociale: moduli formativi della Rete AU.MI.RE..per le   competenze dei docenti
Clara Cavalieri e Alessia Quadrini (Rete AU.MI.RE.)

Le competenze in gioco nel miglioramento
Vito Infante (Rete SIRQ)

Aicq education per l’innovazione e il miglioramento: metodi, strumenti, collaborazioni, esempi
Caterina Pasqualin (AICQ)

Competenze in rete: risorse ed esperienze condivise per la crescita qualitativa delle Scuole
Annalisa Frigenti e Daniela Ruffolo (Rete LI.SA.CA.)

Ore 14:00  Pranzo di lavoro

Ore 15:00  Ripresa dei lavori

Tra compiti di realtà e rubriche di valutazione
Mirella Pezzini (Rete FARO)

La formazione del DS tra autovalutazione, bilancio delle competenze e rendicontazione sociale
Salvatore Ferraro (Rete FARO)

Riflessioni sul miglioramento in ambito europeo: esperienze in Francia e in Finlandia
Vito Pecoraro e Maria Paola Iaquinta (Rete FARO)

Ore 16:00   Dalle Reti: dibattito e proposte per un programma comune

Ore 17:00  Termine dei lavori

Corso “ACCREDITAMENTO ISO 15189 DEI LABORATORI MEDICI” – sesta edizione

mar 28, 2017 0

immagine per web e mail Corso 15189 UNIPD_definitiva - VI ed

Corso organizzato dal CESQA Centro Studi Qualità Ambiente in collaborazione con AICQ Triveneta.

Periodo di svolgimento: maggio/giugno 2017

L’Università di Padova, con la collaborazione di ACCREDIA e AICQ Triveneta organizza il corso di alta formazione per l’Apprendimento Permanente “Accreditamento ISO 15189 dei Laboratori Medici”.

Si tratta di un corso di 60 ore (50 crediti ECM in corso di assegnazione) con un taglio pratico, per discutere e condividere le applicazioni necessarie per rispettare i requisiti richiesti dallo standard.

Il corso intende fornire le conoscenze e le competenze per applicare i requisiti dello standard ISO 15189 ai Laboratori Medici per l’accreditamento delle prove.
Saranno introdotti i principi generali che contraddistinguono un sistema di gestione per la qualità, discussi i requisiti gestionali e tecnici previsti dalla norma ISO 15189 e confrontandoli con i diversi standard per la gestione della qualità che un laboratorio medico potrebbe adottare.
L’obiettivo del corso sarà perseguito tramite lezioni frontali fornendo inoltre approfondimenti specifici con analisi di casi studio: ciò permetterà lo sviluppo di strumenti operativi direttamente applicabili alle realtà dei singoli laboratori.

Date di svolgimento del corso: 24-25-26 maggio e 06-07-08-20-21 giugno 2017

Scarica la brochure informativa del corso

Per ulteriori informazioni e per le modalità di iscrizione accedere al seguente link 

 

I principi di BPL e la certificazione dei Centri di Saggio

mar 28, 2017 0
Workshop di aggiornamento per le figure professionali afferenti ai Centri di Saggio BPL

3 maggio 2017

Sala PARIGI ZANHOTEL EUROPA

Via Cesare Boldrini, 11 40121 Bologna

Dato che sono sempre più numerose le richieste relative allo svolgimento di studi condotti in conformità al sistema BPL, l’obiettivo del Workshop è quello di aggiornare e informare, con il competente supporto dei relatori, le figure professionali coinvolte in questo sistema di qualità, con particolare riferimento all’aspetto organizzativo e di gestione di un Centro di Saggio, al fine di fornire un supporto tecnico a tutto il personale coinvolto.

Inoltre, verrà illustrato un sistema integrato BPL-ISO9001.

L’evento è rivolto in particolare ai Centri di Saggio già certificati o in via di certificazione come utile momento di scambio di riflessioni.

La Buona Pratica di Laboratorio (BPL) riguarda il processo organizzativo e le condizioni in cui gli studi non clinici sulla sicurezza per la salute umana e l’ambiente vengono programmati, eseguiti, controllati, registrati e riportati.

L’insieme dei principi di BPL stabilisce quindi come condurre uno studio, partendo dalla sua pianificazione fino alla comunicazione dei risultati (Final Report) e alla loro conservazione in archivi ad accesso controllato. Le modalità di registrazione e archiviazione della documentazione prescritta dal sistema BPL rende possibile la trasparenza e la tracciabilità dei dati e di eventuali modifiche o deviazioni rispetto alle procedure previste.

I Centri di Saggio certificati BPL dal Ministero della Salute, mediante ispezioni periodiche al fine di verificarne la reale conformità o il mantenimento della stessa ai principi del sistema BPL, sono autorizzati a condurre studi non clinici con prodotti fitosanitari conformemente ai principi di Buona Pratica di Laboratorio (D.Lgs. n.50 del 02/03/2007, OECD Guidelines Series) per le aree di competenza certificate.

Le caratteristiche di idoneità dei dati inclusi negli studi non clinici ottenuti in conformità alla BPL costituiscono prerequisiti obbligatori ai fini della reciproca accettazione dei dati da parte degli Stati aderenti al sistema MAD (Mutual Acceptance of Data) dell’OECD, Organisation for Economic Co-operation and Development, sistema che permette che i dati di sicurezza prodotti da tali studi siano accettati in tutti gli Stati membri nell’ambito della tutela della salute umana e della salvaguardia ambientale.


 

PROGRAMMA

09:15 Registrazione partecipanti

10.00:
Saluto AICQ
C. Rosso, Presidente AICQ
Masselli, Coord. Gruppo Giovani AICQ

10:30:
Campo di applicazione e principi BPL
A. Meneguz, Istituto Superiore della Sanità

11:00:
Conduzione di uno studio BPL
E. Testai, Istituto Superiore della Sanità

11:30 Coffee Break

11:45:
Criticità riscontrate nelle visite ispettive ai Centri di Saggio certificati BPL
P. Di Prospero, Istituto Superiore della Sanità

12:15:
Validazione dei sistemi computerizzati e archiviazione elettronica dei documenti
E. Carrani, Istituto Superiore della Sanità

12:45 Domande/Interventi liberi

13:30 Lunch presso l’Hotel

14:30:
Le BPL in un laboratorio pubblico: l’esperienza di ARPA Emilia Romagna
A. Colacci, ARPA ER Bologna

15:00:
Sistema integrato BPL-ISO9001 dal punto di vista di un QA
S. Gallerini, AICQ e QAU SAGEA

15:30:
Multi-side studies: definition-organization-specific rules
J. Bartolomé, Envigo CRS Ltd.

16:00:
Gli studi di campo dal punto di vista di un Direttore di Studio
D. Rinaldi, Direttore Studi SAGEA

16:30 Domande/Interventi liberi

17:30 Fine lavori


RELATORI

Moderatore:
Massimo PRADELLA, Pres. Comitato Laboratori di Prova e Taratura AICQ

Annarita MENEGUZ
annarita.meneguz@iss.it
Istituto Superiore Sanità Roma, Direttore di Reparto Dip. FARM – Valutazione pre-clinica dei Farmaci e Sperimentazioni Cliniche di Fase I

Emanuela TESTAI
emanuela.testai@iss.it
Istituto Superiore Sanità Roma, Direttore di Reparto Dip. AMPP – Meccanismi di tossicità

Paola DI PROSPERO FANGHELLA
paola.diprospero@iss.it
Istituto Superiore Sanità Roma, Direttore di Reparto CSC – Valutazione del pericolo di sostanze chimiche

Eugenio CARRANI
eugenio.carrani@iss.it
Istituto Superiore Sanità Roma, Servizio Informatico

Annamaria COLACCI
a.colacci@arpae.it
ARPA Emilia Romagna, Bologna, Direzione Tecnica Resp. di CTR Tossicologia Ambientale

Simonetta GALLERINI
simonetta.gallerini@sagea.com
QAU SAGEA SR Centro di Saggio Srl, Pres. Settore Alimentare AICQ, vice-Pres. Comitato Laboratori Prova e Taratura AICQ

Javier BARTOLOME’
javierbartolome@fieldtrials.es
Study Director Envigo CRS Ltd. Valencia (Spagna)

Dario RINALDI
dario.rinaldi@sagea.com
Direttore studi SAGEA SR Centro di Saggio Srl

 


brochure

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

La quota di partecipazione è pari a 305,00€ (iva inclusa) a persona comprensiva di coffee break e pranzo (per Agronomi e Chimici iscritti agli Ordini è applicato uno sconto pari al 20% (244,00€ iva inclusa).

Il Workshop è rivolto principalmente ad agronomi e chimici che lavorano nei Centri di Saggio certificati dal Ministero della Salute o in via di certificazione, conformemente al D.Lgs. n.50 del 02/03/2007 e alle Linee Guida Internazionali OCSE.

L’evento è in fase di accreditamento sia presso l’Ordine Interprovinciale dei Chimici della Lombardia sia presso quello degli Agronomi di Bologna (n.8 CFP).

Le adesioni, tramite modulo di iscrizione, dovranno pervenire entro e non oltre il 7 aprile 2017:

Accedendo al form di iscrizione al seguente link: Prova

Per i soli Chimici iscritti all’Ordine tramite il portale

http://formazione.chimici.it

e successivo pagamento tramite bonifico

 

Forma di pagamento:

Bonifico Bancario: AICQ Milano Via Cornalia, 19:

IBAN IT 22M0335901600100000119944

Si accetteranno le iscrizioni fino al numero massimo di partecipanti stabilito


Responsabile scientifico
Simonetta Gallerini, AICQ, QAU SAGEA SR Centro di Saggio Srl –
Email: simonetta.gallerini@sagea.com

Segreteria Organizzativa
Marta Gentili, AICQ Nazionale
Via Cornalia, 12 20124 Milano
Tel. 0266712484 Fax 0266712510
Email: eventi@aicq.it
Sito: www.aicqna.it

mar 28, 2017 0

Università La Sapienza, facoltà di Ingegneria Civile e Industriale

Sede di San Pietro in Vincoli, via Eudossiana 18, Aula del Chiostro

Venerdì 7 Aprile 2017 Ore 14.00—18.30

Il termine “ECONOMIA CIRCOLARE” è solo uno slogan di moda o un approccio concreto per superare i problemi che affliggono oggi l’economia e il lavoro in tutto il mondo?
La misura dello sviluppo è rappresentata semplicemente dal PIL?

Una risposta a questi quesiti viene dalle nuove disposizioni legislative (D.Lgs. 254/2016), dettate dalla direttiva europea 2014/95/UE, che prevedono l’obbligo di inserire informazioni non finanziarie (relative a prestazioni ambientali e sociali) nei bilanci che si faranno nel 2018 in relazione all’esercizio 2017 per “enti di interesse pubblico” quali società quotate, banche ed assicurazioni.

Oggi come oggi, infatti, il concetto di progresso non può essere scisso da quello di Consumo di risorse. Stiamo an-dando infatti verso un periodo che implica la gestione delle risorse scarse, in cui l’ottimizzazione dei cicli produttivi, co-me pure l’uso di tecnologie innovative, non possono più prescindere dall’implementazione di politiche di sostenibilità ambientale.

In quest’ottica, risulta opportuno analizzare i vari programmi di finanziamenti Europei 2014-2020, che si basano fonda-mentalmente su questo concetto, ormai imprescindibile. A conferma di questa tendenza vi è anche la forte ascesa dei green bond (obbligazioni emesse per finanziare investimenti in tutti i settori della green economy), che hanno raggiunto gli 81 miliardi di dollari nell’ultimo anno, circa il doppio ri-spetto al 2015 e oltre 30 volte tanto l’ammontare raggiunto nel 2012.

L’evento organizzato dal Comitato Ambiente di AICQ, attraverso gli interventi di relatori particolarmente esperti e competenti, ha lo scopo di mettere in evidenza come il concetto di economia circolare sia il modello più razionale per affrontare con ottimismo e concretezza le sfide attuali.

Programma ed informazioni per l’iscrizione al link      Prova

Read More

UNI ISO 37001:16 I SISTEMI DI GESTIONE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

mar 28, 2017 0

Palazzo Geremia, Sala Falconetto Via Belenzani, 20 –  Trento

4 Aprile 2017  ore 14:30-17:30

UNI ISO 37001 specifica i requisiti per stabilire,mettere in atto, mantenere, aggiornare e migliorare un sistema di gestione per la prevenzione della corruzione, che aiuti un’organizzazione a prevenire, rintracciare e affrontare la corruzione.

Il convegno si propone l’obiettivo di inquadrare i requisiti della norma, di dare esempi concreti sulle modalità divalutazione del rischio corruttivo e sull’integrazione di questa norma con il modello organizzativo exD.Lgs.231/01.

Scarica la brochure completa   brochure


Agenda

Introduzione e saluti istituzionali

Chiara Morandini (Direttore Generale Comune di Trento)
Claudio Rosso (Presidente AICQ e Referente di Schema AICQ SICEV)
Antonio Scipioni (Presidente di AICQ Triveneta)
Giorgio Gallo (Presidente Settore P.A. AICQ)

 1° Intervento

Il nuovo standard ISO 37001
Gianluca Biunno (Rina Services)

 2° Intervento

Strumenti per la prevenzione del rischio corruzione.
Francesca Marchesi (Trecon Srl)

3 °Intervento

L’integrazione con il modello organizzativo ex D.Lgs. 231/01
Cristina Bicocco (Trecon Srl)

4° Intervento

Il Ruolo dell’Auditor sui Sistemi di Gestione per la Prevenzione della Corruzione -UNI ISO 37001:2016
Claudio Rosso (Presidente AICQ e Referente di Schema AICQ SICEV)

Dibattito

Segreteria Organizzativa

AICQ TRIVENETA
Tel. 3510800386

email: info@aicqtv.net

Assemblea Annuale dei Soci AICQ Triveneta

mar 14, 2017 0

Il giorno 30 marzo 2017 alle ore 17.00

presso la sede operativa di AICQ Triveneta, in via E. De Filippo, 80/1 a Spinea (VE) è indetta

L’ASSEMBLEA ANNUALE DEI SOCI AICQ TRIVENETA

con il seguente ordine del giorno:

  • Comunicazioni del Presidente;
  • Programma delle attività per il 2017;
  • Elezioni delle cariche sociali dell’Associazione per il triennio 2017 – 2020;
  • Varie ed eventuali.

Confidiamo nella Vostra presenza e attiva partecipazione.

I soci possono contattare la segreteria (info@aicqtv.net o 351/0800386) per tutte le info necessarie e per la procedura di voto.

Convocazione

CORSO: Definizione del CONTESTO Interno ed Esterno dell’Organizzazione dell’Azienda alla luce della nuova ISO 9001:2015

feb 14, 2017 0

mercoledì 1 febbraio 2017
Docente: Giorgio Gallo

Corso organizzato e promosso da   triveneta              con il patrocinio di ACCREDIA

Codice / Titolo:
Corsi Qualificati AICQ SICEV validi per l’aggiornamento degli Auditor di Parte Terza alla nuova norma ISO 9001:2015
MODULO 1: Definizione del CONTESTO Interno ed Esterno dell’Organizzazione dell’Azienda alla luce della nuova ISO 9001:2015

Aicq, in collaborazione con Accredia, è lieta di presentare il nuovo corso di formazione per l’aggiornamento sulla nuova ISO 9001-2015 a cui potranno partecipare gli Auditors di parte terza.
La proposta formativa completa propone 4 moduli da 8 ore ciascuno, che affronteranno le quattro tematiche più importanti alla base della nuova ISO 9001. Si fa presente che per l’aggiornamento è sufficiente scegliere uno dei 4 moduli sviluppato; si offre comunque la possibilità di seguire tutti i moduli.
Si vuole inoltre ricordare che il corso è aperto anche ai consulenti e agli RSQ, che potranno così acquisire competenze specifiche sulla nuova norma.

Tipo di corso: Aggiornamenti per Auditor

Durata: 1 giornata – 8h in Aula – 9:00-13:00 14:00-18:00

  Presentazione Corso​

Data di erogazione Mercoledì 1 febbraio 2017

Sede di erogazione AICQ Triveneta – Via E. De Filippo 80/1 Spinea (Ve)

Docenti: ing. Giorgio Gallo

Programma generale
Contenuti del corso:
  • Introduzione sulle principali novità della nuova norma ISO 9001:201
  • Capire le necessità e le aspettative delle parti interessate
  • Definire lo scopo del Sistema di Gestione Qualità
  • Cosa cambia nel Processo di Certificazione del Sistema di Gestione Qualità
  • La valutazione delle Competenze

Obiettivi: Aggiornamento sui requisiti della nuova norma ISO 9001:2015

Destinatari:  Auditor interni o di terza parte già in possesso di un attestato di formazione

Prerequisiti: Corso per auditor interni o esterni per SGQ

Esame finale Test di apprendimento per auditor interni
Esame per auditor di terza parte

Attestato Rilasciato da AICQ TV per auditor interni
Rilasciato da SICEV s.r.l. per auditor di terza parte

Note: il corso è patrocinato da ACCREDIA

Costi: Prezzo riservato ai soci AICQ Triveneta: 200 € + IVA
Prezzo per i non soci di AICQ Triveneta: 240 € + IVA

Informazioni e iscrizioni AICQ TRIVENETA
Tel. 351 080 0386                 ModuloIscrizione    
Fax 041 5084981
E-mail info@aicqtv.net

Termine iscrizioni mercoledì 25 gennaio 2017 Il corso sarà erogato previo raggiungimento del numero minimo di iscritti.

SchedaCorso

 

​​

 

IL RISCHIO SISMICO IN AZIENDA: è l’ora di valutare ?

feb 14, 2017 0

Hotel Ca’ Brugnera – Centro Congressi – Brugnera (PN)

27 Gennaio 2017

I sismi che sono avvenuti in Italia negli ultimi anni (Umbria – Marche 1997, Molise 2002, Abruzzo 2009, Emilia 2012, Umbria- Marche – Lazio 2016 solo per citare i più noti) hanno riportato alla mente quanto la nostra Penisola sia soggetta al rischio “terremoto”.

Il rischio sismico deve essere valutato dagli Imprenditori – Datori di Lavoro non solo per garantire ai propri dipendenti di lavorare in condizioni di “rischio accettabile”, ma anche per garantire la continuità di business alla propria Organizzazione e a tutte le parti interessate, Clienti in primis.

Tali aspetti sono diventati ancora più centrali, dato che negli ultimi anni anche la ISO ha introdotto i temi della Risk Analysis e del Business Continuity nelle norme di riferimento per i Sistemi di Gestione.

L’incontro formativo vuole essere un momento non solo di informazione e formazione sui rischi per la sicurezza e la salute che si possono verificare negli ambienti di lavoro a seguito di un evento sismico, ma anche di riflessione sull’importanza della pianificazione del riavvio post evento.

Scarica la brochure completa   brochure

Iscrizioni  al link   iscrizioni

INCONTRO FORMATIVO: IL RISCHIO SISMICO IN AZIENDA: è l’ora di valutare ?

dic 23, 2016 0

Hotel Ca’ Brugnera – Centro Congressi – Brugnera (PN)

27 Gennaio 2017

I sismi che sono avvenuti in Italia negli ultimi anni (Umbria – Marche 1997, Molise 2002, Abruzzo 2009, Emilia 2012, Umbria- Marche – Lazio 2016 solo per citare i più noti) hanno riportato alla mente quanto la nostra Penisola sia soggetta al rischio “terremoto”.

Il rischio sismico deve essere valutato dagli Imprenditori – Datori di Lavoro non solo per garantire ai propri dipendenti di lavorare in condizioni di “rischio accettabile”, ma anche per garantire la continuità di business alla propria Organizzazione e a tutte le parti interessate, Clienti in primis.

Tali aspetti sono diventati ancora più centrali, dato che negli ultimi anni anche la ISO ha introdotto i temi della Risk Analysis e del Business Continuity nelle norme di riferimento per i Sistemi di Gestione.

L’incontro formativo vuole essere un momento non solo di informazione e formazione sui rischi per la sicurezza e la salute che si possono verificare negli ambienti di lavoro a seguito di un evento sismico, ma anche di riflessione sull’importanza della pianificazione del riavvio post evento.

Scarica la brochure completa   brochure

Iscrizioni  al link   iscrizioni

Mappa                    maps

PROGRAMMA

Moderatore dell’evento: Enrico Cusinato

14.00:
Saluti e presentazione dell’evento
Prof. Antonio Scipioni (Presidente AICQ Triveneta)

14.15:
Introduzione: scenari ed esperienze
Pieraldo Mori (Dirigente aziendale, valutatore e formatore)

14.30:
Lo stato dell’arte nelle valutazioni
La gestione delle emergenze e DVR semplificato
Roger Neri (HSE Manager e formatore)

15.00:
Nuove applicazioni di approcci consolidati
L’FMEA come strumento di gestione del rischio sismico
Anna Mori (consulente e valutatore di sistemi di gestione)

15.30: Coffee break

15.45:
Il riavvio post-sisma
Sicurezza e Ricostruzione
Dario Zanut (libero professionista – già funzionario Vigili del Fuoco)

16.30:
Sopravvivenza e credibilità
La business continuity come sistema di gestione
Filippo Santinello (consulente e formatore)

17.00:
Dimmi come rischi e ti dirò chi sei
Il risk-based thinking
Paolo Taddia (RINA Services)

17.30:
Dibattito finale e chiusura dei lavori
Enrico Cusinato, Pieraldo Mori

 

Per informazioni:

AICQ Triveneta – Segreteria
E-mail: info@aicqtv.net

SMP S.r.l. – Segreteria
E-mail: info@studio-mp.com
Tel.: 340 5952681

 

CORSO: Laboratori medici: come calcolare l’incertezza di misura da associare ai risultati degli esami – SECONDA EDIZIONE

apr 27, 2016 0

con il patrocinio di AICQ Triveneta e di ACCREDIA Aula Lezioni CEASC (via Japelli 1/A – Padova) 12 Luglio 2016


I servizi di medicina di laboratorio hanno un ruolo essenziale per la diagnosi e la cura dei pazienti. Tali servizi devono poter essere disponibili a tutti i cittadini e professionisti sanitari che hanno la responsabilità della cura dei pazienti. Per questo motivo a livello internazionale è stata definita una norma specifica di funzionamento dei laboratori medici, la ISO 15189. Uno dei requisiti dalla norma ISO 15189 è la necessità di stimare l’incertezza da associare ai risultati degli esami. La conoscenza dell’incertezza di misura permette il confronto significativo dei risultati dei pazienti con gli intervalli di riferimento, con i limiti di decisione clinica e con i risultati precedenti eseguiti sul paziente. L’incertezza di misura può essere combinata con le incertezze diagnostiche pre- e post- del processo di misura, (es. la variabilità biologica) per assistere il personale del laboratorio a fornire consigli interpretativi ottimali dei risultati e per individuare opportunità tecniche di riduzione dell’incertezza stessa. Il calcolo dell’incertezza è stato ben regolamentato in alcuni settori, come le prove e le tarature, e a livello internazionale è stata emessa una norma che definisce le modalità di combinazione delle componenti di incertezza (GUM). L’applicazione della GUM per gli esami medici, sfortunatamente si sta rivelando un approccio difficilmente applicabile perché implica la quantificazione delle singole componenti.

Il corso vuole essere di supporto per calcolare l’incertezza di misurazione, fornendo esempi pratici, e utilizzando approcci basati sull’utilizzo dei risultati del controllo qualità interno (QC) ed esterno (VEQ). Il corso è rivolto principalmente ai laboratori medici che vogliono approcciarsi alla stima dell’incertezza da associare ai risultati degli esami quantitativi, per le finalità richieste dalla ISO 15189. Scarica il programma con orari e costi >>> download Iscrizioni entro il giorno 8 Luglio 2016 >>> scarica modulo   Segreteria organizzativa: CURA – Consorzio Universitario di Ricerca Applicata Via Marzolo 9 35131 – Padova Tel. 049 827 55 39 e-mail: info@cura.ws sito web: www.cura.eu

Sistema di gestione per la qualità dei laboratori di taratura: lo standard UNI CEI EN ISO/IEC 17025 e i documenti ACCREDIA

apr 21, 2016 0

Corso di approfondimento sullo standard ISO 17025 applicato ai laboratori di taratura e aggiornamento sulla documentazione prescrittiva recentemente emessa da  ACCREDIA

Luogo e data: Padova – 20 e 21 giugno 2016

Il corso proposto, patrocinato da ACCREDIA, intende ripercorrere lo standard UNI CEI EN ISO/IEC 17025 valutando i requisiti dal punto di vista di un laboratorio di taratura includendo anche i regolamenti generali e la documentazione tecnica applicabile del Dipartimento dei laboratori di taratura di ACCREDIA, con particolare focus sulle ultime novità e revisioni di tali documenti. Il corso prevede approfondimenti pratici per capire come realmente i requisiti dello standard possono essere soddisfatti nella realtà quotidiana del laboratorio.


Tutte le informazioni disponibili, incluse le modalità di iscrizione sono consultabili nella brochure scaricabile

 

CORSI 2017

dic 20, 2015 4

Corso

 |Gen.
| Feb.
 Mar.
 Apr.
 Mag.
 Giu.
 Lug.
 Ago.
 Set.
 Ott.
 Nov.
 Dic.

 

AICQ: una nuova sfida per la cultura della Qualità nel sistema Triveneto

ott 14, 2015 0

Spazioporto – S. Marta Venezia

5 Novembre 2015 

AICQ Triveneta, punto di riferimento per la cultura della qualità, promuove una giornata di studio e aggiornamento dedicata agli strumenti a disposizione delle imprese per ottenere un vantaggio competitivo.

Il convegno, rivolto alle imprese e ai professionisti nel campo delle certificazioni, si riferirà, nella mattinata, al recente aggiornamento delle norme ISO, strumenti strategici per un territorio come il nostro dove tali standard per la gestione della qualità e dell’ambiente sono molto diffusi.

La presenza di ACCREDIA tra i relatori è molto importante per presentare il tema della revisione degli standard ISO 9001 e ISO 14001 nella visione di chi direttamente ha partecipato alla formulazione dello stesso e gestisce i processi legati alla certificazione.

La seconda parte della giornata verterà su opportunità e conoscenze a supporto delle imprese, a partire dai criteri verdi negli acquisti, l’innovazione, la sicurezza informatica, i nuovi reati ambientali, per poi terminare in una presentazione di strumenti innovativi frutto della ricerca nazionale e internazionale.

Scarica la brochure completa >>>download

Iscrizioni  al link http://goo.gl/forms/4oVtmB4onF

Mappa: https://goo.gl/maps/7YSkuDaqjZQ2

 

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

9.30     Apertura registrazioni

10.00

Prof. Antonio Scipioni, docente presso Università di Padova e presidente AICQ Trivenetaù

Saluto ai partecipanti, presentazione convegno e attività AICQ

Roberto Marcato, Regione Veneto

Saluti da parte dell’Assessore allo Sviluppo Economico ed Energia (IN ATTESA DI CONFERMA)

Dott.sa Marta Citron, Responsabile Area Ambiente dell’Autorità Portuale di Venezia

dr.ssa Erika Rizzo, area Ambiente Autorità Portuale di Venezia

Iniziative Green del Porto di Venezia e il Sistema di Gestione Ambientale 14001

dott. Massimo Pradella, ACCREDIA

L’adeguamento dei Sistemi di Gestione per la Qualità alla nuova versione della norma UNI EN ISO 9001

Ing. Filippo Zuliani, Università di Padova, membro GL1 UNI

ISO 14001:2015 – nuove prospettive per la gestione ambientale.

Coffee break

Dott. Renato Rossi, QCB Italia

Le revisioni degli standard ISO 9001 e ISO 14001: il punto di vista degli enti di certificazione

Dott. Renato Rossi, Lead auditor SGQ Q.C.B. Italia

Il ruolo degli organismi di certificazione nell’evoluzione del contesto legislativo – semplificazione amministrativa e rapporto con la PA

Ing. Giorgio Gallo, Auditor e docente, AICQ Triveneta

Come cambieranno gli audit sui sistemi di gestione: il punto di vista di un auditor AICQ SICEV

13.00   Pausa pranzo

14.00   Dott. Riccardo Rifici, responsabile sezione certificazione ambientale e GPP, Ministero dell’Ambiente

Gli acquisti verdi per un’economia sostenibile

Ing. Italo Benedini, Esperto e valutatore EFQM

L’innovazione nella sostenibilità

Dott. Vito Villa, Consind

La Formazione come elemento di riduzione dei rischi per la sicurezza delle informazioni

Ing Chiara Volpato, Studio Adacta

Reati ambientali e D.Lgs 231/2001: strumenti preventivi

Ing. Alessandro Manzardo, Università di Padova, coordinatore GL10 UNI

Accadrà domani: LCA, Carbon, Water e Nitrogen Footprint, nuovi marchi di prodotto

16.00   Chiusura dei lavori

buffet e coffe break sono gentilmente offerti dagli sponsor

LOCATION:

Spazioporto – Area Congressuale Espositiva dell’autorità Portuale di Venezia >>> download presentazione area espositiva

COME ARRIVARE:

Dall’aeroporto Marco Polo:

taxi, taxi acqueo, linea Alilaguna navigazione, linee Actv

bus 5 per Piazzale Roma (imboccare rampa San Basilio e percorrerla fino alla fine seguendo le indicazioni per l’Autorità Portuale di Venezia).

Dalla stazione ferroviaria:

taxi acqueo, linee di navigazione Actv 4.1 e 5.1 fermata Santa Marta.

Da Piazzale Roma:

linee di navigazione Actv 4.1, 5.1 e 6 fermata Santa Marta.

Da San Marco:

linee di navigazione Actv 4.2, 5.2 e 6 fermata Santa Marta.

In auto:

percorrere il Ponte della Libertà e girare a destra prima di arrivare a Piazzale Roma, seguire le indicazioni per l’Autorità Portuale di Venezia, percorrere tutta la rampa San Basilio. Necessaria l’autorizzazione da parte dell’Autorità Portuale per l’accesso. Parcheggio a pagamento

SPONSOR

 

Giornata di Studio Nazionale: Il Valore del Territorio

ott 12, 2015 0

Milano 21 Ottobre 2015

Palazzo Touring Club Italiano

C.so Italia 10

In collaborazione e con il patrocinio di Touring Club Italiano, curato da AICQ Settore Turismo, Settore Alimentare e Comitato Ambiente & Energia e patrocinato da Accredia, ADA, AICQ Centro Nord, CESQA, il Comitato Scientifico Expo 2015, Expo 2015, TQM e UNI, la Giornata intende coinvolgere le strutture ricettive, le aziende e i produttori locali, i soggetti operanti nell’ambito della sicurezza agroalimentare, dell’ambiente e della promozione del territorio e ben si colloca nel rush finale di ottobre di Expo 2015 Nutrire il Pianeta, Energia per la vita. Se da un lato, quindi, la mattina sarà dedicata alle relazioni di carattere tecnico-scientifico, il pomeriggio sarà aperto da una tavola rotonda sulle normative in materia agroalimentare e si concluderà con la presentazione di best practice.

PRESENTAZIONE
I nuovi scenari del turismo agroalimentare e ambientale in Italia, gli indicatori della qualità percepita e reale, le “best practice” territoriali delle piccole e medie imprese che puntano sulle eccellenze locali per esprimere il fascino e l’emozione del proprio territorio sono i temi della giornata di studio promossa da AICQ, Associazione impegnata da oltre cinquant’anni nella diffusione su tutto il territorio nazionale della Cultura della Qualità, e il TCI, l’istituzione italiana che da più di centoventi anni si occupa di turismo, cultura e ambiente.
Si parlerà di cibo e qualità dell’offerta non solo in termini di normative ma anche e soprattutto come variabile di soddisfazione del cliente e di valorizzazione del territorio.
Il turismo di qualità è una voce fondamentale all’interno del dibattito internazionale sul turismo sostenibile. Ogni aspetto della vita organizzata è direttamente legato all’evoluzione della Cultura della Qualità come variabile competitiva: dall’Indotto Economico e Produttivo alla Cultura dell’Ambiente, dalla Cultura della Sicurezza alla Cultura dell’Etica. In oltre mezzo secolo di operatività, AICQ ha attivato una fitta rete nazionale e internazionale di relazioni e scambi con Ministeri, Università, Associazioni di categoria e Gruppi di ricerca, ciò attraverso i suoi Comitati tecnico-scientifici impegnati nell’affrontare il tema in modo trasversale rispetto ai Settori merceologici.

La partecipazione alla Giornata è gratuita previa registrazione tramite form

link programma e iscrizione

PADOVA _ INCONTRO FORMATIVO ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015 ISTRUZIONI PER L’USO

ago 26, 2015 0

 ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015 ISTRUZIONI PER L’USO

Hotel Helvetia

Via Marzia, 49 – Abano Terme (PD)

09 Ottobre 2015 ore 14:00

Nel luglio 2015 sono stati pubblicati i Final Draft delle norme ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015. Ciò significa che entro la fine dell’anno in corso vedranno la luce le nuove revisioni delle norme. Le novità che riguardano i sistemi di gestione necessitano di una adeguata consapevolezza da parte delle Imprese. Assisteremo ad una rivoluzione nella continuità che dovremo saper gestire con strumenti nuovi; gli argomenti cruciali attorno a cui si articolano i cambiamenti normativi sono la gestione del rischio e l’integrazione dei sistemi di gestione. Come si modificherà l’operatività delle Imprese? Quale sarà l’evoluzione professionale di chi (consulenti, responsabili, management) è coinvolto nei sistemi di gestione? I nuovi strumenti a supporto dell’integrazione dei sistemi sono realmente attuabili? Il Convegno si propone di fornire una panoramica delle Nuove Norme e dei cambiamenti metodologici e organizzativi rispetto ai requisiti attuali sui sistemi di gestione Qualità e Ambiente. Particolare enfasi verrà data agli aspetti di transizione dalle attuali alle nuove norme. Ci sarà occasione di mettere a confronto esperienze professionali maturate in vari contesti, allo scopo di agevolare una corretta presa di coscienza delle novità in arrivo.

 

Scarica la locandina con il programma in allegato.

La partecipazione all’evento è gratuita.

Per iscriversi è necessario registrarsi entro e non oltre il 06/10/2015 inserendo i propri dati al seguente link:

http://goo.gl/forms/9ICcxPWN0x

Per informazioni:

AICQ Triveneta – Segreteria

E-mail: info@aicqtv.net

SMP S.r.l. – Segreteria

E-mail: info@studio-mp.com

Tel.: 340 5952681

 

PORDENONE _ INCONTRO FORMATIVO ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015 ISTRUZIONI PER L’USO

ago 26, 2015 0

ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015 ISTRUZIONI PER L’USO

Hotel Minerva

Piazza XX Settembre, 5 – Pordenone

25 Settembre 2015 ore 14:00

 

Nel luglio 2015 sono stati pubblicati i Final Draft delle norme ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015. Ciò significa che entro la fine dell’anno in corso vedranno la luce le nuove revisioni delle norme. Le novità che riguardano i sistemi di gestione necessitano di una adeguata consapevolezza da parte delle Imprese. Assisteremo ad una rivoluzione nella continuità che dovremo saper gestire con strumenti nuovi; gli argomenti cruciali attorno a cui si articolano i cambiamenti normativi sono la gestione del rischio e l’integrazione dei sistemi di gestione. Come si modificherà l’operatività delle Imprese? Quale sarà l’evoluzione professionale di chi (consulenti, responsabili, management) è coinvolto nei sistemi di gestione? I nuovi strumenti a supporto dell’integrazione dei sistemi sono realmente attuabili? Il Convegno si propone di fornire una panoramica delle Nuove Norme e dei cambiamenti metodologici e organizzativi rispetto ai requisiti attuali sui sistemi di gestione Qualità e Ambiente. Particolare enfasi verrà data agli aspetti di transizione dalle attuali alle nuove norme. Ci sarà occasione di mettere a confronto esperienze professionali maturate in vari contesti, allo scopo di agevolare una corretta presa di coscienza delle novità in arrivo.

Scarica la locandina con il programma in allegato

La partecipazione  è gratuita previa registrazione.

Per iscriversi è necessario registrarsi entro e non oltre il 22/09/2015 inserendo i propri dati al seguente link:

http://goo.gl/forms/tKyQ56phKc

Per informazioni:

AICQ Triveneta – Segreteria

E-mail: info@aicqtv.net

SMP S.r.l. – Segreteria

E-mail: info@studio-mp.com

Tel.: 340 5952681

Sicurezza alimentare e Pest control: dalla teoria alla pratica

mag 5, 2015 0

Mercoledì 13.05.2015 ore 09:00
presso la Sala Conferenze del Centro
Formazione dell’Opera Immacolata Concezione
Via Toblino 53, Padova

La qualità e la sicurezza degli alimenti dipendono dagli sforzi di tutte le persone coinvolte nella complessa catena della produzione agricola, della lavorazione, del trasporto, della preparazione, della conservazione e del consumo, in una parola sola, della FILIERA.

Spesso il consumatore è all’oscuro delle procedure operative che vengono messe in atto per garantire la salubrità dei cibi e, spesso sente parlare di rischi e responsabilità solo quando queste comportano delle sanzioni che vengono
messe in risalto dai media.

Con questo approfondimento tecnico, si cercheranno di approfondire quali sono i “nemici invisibili” che ci possiamo trovare nel piatto, quali e di chi sono le responsabilità e il relativo quadro sanzionatorio, in che modo l’implementazione delle certificazioni volontarie possa essere utile per il monitoraggio dei processi. Seguirà un breve laboratorio pratico dove si potranno vedere e discutere i principali argomenti del giorno sulla base di casi pratici.

Il Convegno è a partecipazione gratuita.

Scarica la locandina

Prenota il tuo biglietto su:
http://www.eventbrite.com/e/bigliettiappuntamento-con-la-sicurezzaalimentare-16335261206?aff=efbevent

oppure compila la scheda allegata.

Per informazioni:
049.8806411
info@sisdisinfestazioni.it

Ottimizzazione dei processi nella Pubblica amministrazione: scenari possibili per i Servizi Pubblici orientati alla Crescita

apr 23, 2015 0

20 Maggio 2015 ore 9:00

Sala Conferenze del Collegio dei Geometri di Padova, Via Fornace Morandi 24, Padova

In un periodo di grande cambiamento organizzativo come quello attuale, la Pubblica Amministrazione italiana deve preparare le proprie risorse a cogliere le sfide future dell’Innovazione per semplificare e rendere maggiormente efficienti ed efficaci i processi interni e i servizi rivolti a cittadini e imprese.

Con questo obiettivo l’Associazione Italiana Cultura della Qualità Triveneta, con il contributo di testimoni d’eccellenza nello scenario dell’amministrazione locale, propone di aprire un dibattito tra gli operatori del settore pubblico per avanzare delle proposte concrete nello scenario del processo di riforma in atto, sia a livello locale che nazionale.

L’evento si rivolge a tutti soggetti pubblici e privati che vogliono contribuire al processo di ammodernamento della Pubblica Amministrazione italiana.

L’incontro si propone come momento di approfondimento e dibattito interattivi, durante i quali i partecipanti potranno confrontarsi con gli esperti e trovare risposta a domande sulle diverse tematiche trattate.

A chi è rivolto:

L’incontro propone approfondimenti agli operatori delle Amministrazioni Pubbliche, quali Direttori Generali, Dirigenti, Responsabili di Servizio, Amministratori Pubblici e Privati, in ottica di stimolare interventi di ottimizzazione dei processi e sinergie tra strutture pubbliche e private.

Scarica ora la locandina con il programma e le modalità di iscrizione

Termine iscrizioni: 18 Maggio 2015

Info e iscrizioni

AICQ Triveneta 

Tel: +39 3510800386

e-mail: info@aicqtv.net

 

UNA SERATA DI QUALITA’- In collaborazione con Sanmarco Informatica

mar 24, 2015 0

La federata Triveneta dell’Associazione Italiana Cultura Qualità vi invita all’evento organizzato in collaborazione con
Discovery Quality, la Business Unit di Sanmarco Informatica.
La serata è l’occasione per favorire l’informazione e per un confronto sui temi legati alla pubblicazione del nuovo standard ISO 9001 sui sistemi di gestione della qualità.

All’incontro seguirà la cena per discutere insieme delle novità apportate dal nuovo standard.

PROGRAMMA

Ore 17:30 – 19:30
Approfondimento sulle novità e modifiche della norma UNI EN ISO 9001 in emissione entro il 2015: discussione e dibattito.

A chi farà richiesta, sarà rilasciato un attestato di frequenza.
Ore 20:00 – 22:30
Momento conviviale con cena

Per conoscere il programma completo ed i costi scarica la locandina 

PER INFO E ISCRIZIONI
Discovery Quality, Business Unit di Sanmarco Informatica

T 0444 419 333
marketing@discoveryquality.com
www.discoveryquality.com
Per partecipare iscriversi qui >>> vai al link